Come scegliere la tua prima assicurazione da giovane medico

Se sei un medico neoabilitato e ti sei appena iscritto all’ordine dei medici, saprai già di avere diverse incombenze. Tra le altre, dovrai aprire una mail pec, creare un timbro, contribuire alla cassa previdenziale ENPAM e, ultima non per importanza, stipulare la tua prima assicurazione professionale da giovane medico. Sulla scelta e sulla stipula di un’assicurazione professionale da giovane medico è necessario conoscere importanti informazioni: le più importanti le troverai in questo articolo.

La stipula di un’assicurazione professionale da giovane medico è un vincolo sia per i medici che praticano la libera professione, sia per coloro i quali lavorino, a qualsiasi titolo, per conto di strutture sanitarie, pubbliche o private non fa differenza. Tra questi sono compresi anche i medici specializzandi, come espresso dalla Legge Gelli-Bianco del 2017.

La scelta della polizza professionale non è affatto semplice. Non solo perché occorre sapersi districare in un terreno sconosciuto per un medico, ma anche perché la maggior parte degli agenti e broker assicurativi non trattano questo tipo di polizze e non sono quindi in grado di fornire una consulenza adeguata. Per avere una consulenza seria in questo campo è richiesta (e necessaria) una certa esperienza, che non sempre è facile ritrovare dagli intermediari che trattano tutte le assicurazioni (i “generalisti”). Ecco, quindi, i consigli per scegliere la tua prima assicurazione da giovane medico.

Primo consiglio: quale intermediario scegliere per l’assicurazione da medico neoabilitato

In primis, per scegliere la giusta assicurazione da giovane medico, è necessario rivolgersi ad un intermediario specializzato. Gli intermediari possono essere contattati di persona, oppure online. Sarebbe meglio mettersi in contatto con un intermediario che è focalizzato nel medical malpractice (cioè le assicurazioni per medici), così che voi abbiate un interlocutore serio ed esperto.

In secundis, è fondamentale che questo intermediario (agente o broker) lavori con diverse compagnie assicurative. Questo perché, logicamente, se l’intermediario lavorasse solo con una compagnia, il ventaglio di prodotti si ridurrebbe drasticamente e si concentrerebbe solo su un prodotto, non dandovi la possibilità di scegliere il prodotto che, tra altri, più vi interessa.

Infine, a nostro avviso è più sicuro l’acquisto online: le caratteristiche del prodotto vengono scritte nero su bianco e non semplicemente dette a voce. Pensiamo di parlare per tutti sostenendo che risulti più semplice leggere una mail con i preventivi richiesti online, piuttosto che ascoltare parole tecniche da parte di intermediari o leggere un contratto lunghissimo e complesso finendo con il rischio di firmare qualcosa di non troppo chiaro.

Abbiamo lavorato per voi, cercando alcuni portali assicurativi che potessero proporvi soluzioni interessanti (e comode). Per esempio, navigando su internet abbiamo trovato un portale assicurativo che si è specializzato proprio nella vendita di assicurazioni per giovani medici: Rc Medici. Qui si può chiedere un preventivo e ricevere nel giro di pochi minuti una mail con un confronto delle migliori soluzioni in commercio per le assicurazioni giovani medici.

Secondo consiglio: massimale e franchigia in assicurazioni giovani medici

Le assicurazioni per giovani medici hanno, il più delle volte, massimali standard particolarmente elevati, sebbene la Legge Gelli-Bianco non abbia ancora imposto obblighi chiari a riguardo. Ciò che è, sicuramente, conveniente per voi verificare è che il massimale della polizza sia almeno di € 1.000.000. Con un massimale di un milione, infatti, la vostra polizza andrà bene anche per il corso di MMG e quindi nel caso in cui vogliate diventare medici di medicina generale.

Per quanto riguarda la franchigia, è bene sapere che alcune polizze la hanno, mentre altre no. Rimane, comunque, il fatto che questo sia un dato poco influente: ciò a cui dovete prestare assoluta attenzione è piuttosto il fatto che la compagnia assicurativa vi assista nel caso in cui un paziente sia intenzionato a chiedervi il risarcimento di un danno.

Terzo consiglio: eventuali polizze da allegare

Per quanto riguarda le eventuali polizze da allegare alla vostra assicurazione giovani medici, il nostro consiglio è quello di prendere in considerazione la polizza di tutela legale e la polizza infortuni. La prima vi permetterà di pagare le spese dell’avvocato, mentre la seconda viene obbligatoriamente richiesta da alcune strutture e dal corso MMG. Con riferimento alla polizza infortuni, il consiglio è comunque quello di stipularla solo quando vi verrà espressamente richiesta.

– Clara Timossi

Lascia un commento

Qui si risparmia

Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere codici sconto e offerte per i tuoi acquisti. Ci sono già + di 50.000 che risparmiano con noi ogni giorno.