Migliore gelatiera 2021: classifica e guida all’acquisto

Durante le calde estate si ha quasi sempre voglia di gustarsi un ottimo gelato durante la giornata. Spesso però non sempre è possibile andare in gelateria e a volte, a seconda delle giornate, si possono trovare anche chiuse. Acquistare una gelatiera può risultare la scelta ideale per avere un gelato artigianale sempre a portata di mano.

Nella guida di oggi, dunque, andremo a vedere come funziona una gelatiera, perché acquistarla, su quale tipologia optare e quale modello scegliere. A questo proposito, abbiamo stilato una classifica che include alcuni tra i migliori prodotti attualmente presenti in commercio, evidenziandone le specifiche tecniche, di modo da orientare l’utente verso il miglior acquisto.

A cosa serve la gelatiera

La gelatiera è un elettrodomestico da cucina, fondamentale per rinfrescare le calde giornate estive. Lo stesso, infatti, permette di poter preparare ottimi gelati fatti in casa, senza dover uscire o ordinare da asporto. Uno dei vantaggi che offre l’acquisto di una gelatiera è dato dalla possibilità di poter scegliere gli ingredienti da inserire nel proprio gelato, in modo da poter preparare il proprio gusto preferito, utilizzando prodotti di qualità.

Molte persone, infatti, spesso non amano specifici aromi inseriti nei gelati, aromi che possono causare anche allergie o intolleranze. Con una gelatiera, ad esempio, sarà possibile fare dell’ottimo gelato utilizzando latte senza lattosio, senza dover perdere tempo per trovare una gelateria che produca alimenti specifici.

Come scegliere la miglior gelatiera

Per scegliere la migliore gelatiera possibile, è necessario valutare alcuni criteri.

Dimensioni

Le dimensioni dipendono da quante persone piace il gelato. Con un cestello di un litro generalmente si può preparare mezzo chilo di gelato. A seconda degli ospiti che normalmente vengono a trovarti o se vivi in famiglia, puoi regolarti di conseguenza.

Non esagerare né col troppo – dimensioni troppo grandi che non sfrutteresti mai – né col troppo poco – per ritrovarsi poi a centellinare le porzioni.

Potenza

Qui c’è un paradosso delle gelatiere. Una potenza troppo bassa può compromettere la qualità del gelato perché farebbe più sforzo per crearlo e, quindi, rischia di andare in surriscaldamento. Prendi ad esempio la macchina: se c’è un po’ di salita, e deve correre a 70 km/h, impiegherà più benzina e farà più sforzo rispetto a raggiungere la stessa velocità su un terreno pianeggiante, surriscaldandosi. È lo stesso procedimento.

Materiali

I materiali sono molto importanti. Ovviamente devono essere duraturi nel tempo e resistenti alle basse temperature che si raggiungono. È preferibile che la parte interna sia in acciaio inox perché è, appunto, uno degli elementi che più supporta le basse temperature.

Accessori

Gli accessori sono sempre quel qualcosa in più non fondamentale ma, se c’è, può esserci di grosso aiuto.

Ad esempio, il cucchiaino per servire il gelato può essere gradevole, così come il coperchio per mantenere tutto al freddo oppure il misurino per calibrare al meglio le misure. Utile potrebbe essere anche il ricettario, per provare qualche nuova creazione.

Migliore gelatiera: la classifica

Ed ecco, di seguito, la classifica dove sono presenti alcune tra le migliori gelatiere attualmente presenti in commercio. Ogni prodotto è stato analizzato nel dettaglio, evidenziandone le caratteristiche tecniche e funzionali.

H.Koenig HF320

H.Koenig HF320

La Koenig è una gelatiera per fare ottimi gelati e sorbetti, con compressore autorefrigerante molto potente, che permette un perfetto controllo delle basse temperature. La modalità autorefrigerante consente di preparare i gelati senza necessità di raffreddare preventivamente il cestello. Dispone infatti di tre turbine refrigeranti professionali. La spatola è stata studiata appositamente per fare gelati e sorbetti senza grumi. Al termine della preparazione, il gelato può essere mantenuto fresco all’interno della gelatiera per almeno 1 ora.

Nella confezione si trova anche un comodo ricettario. Ha un cestello estraibile in acciaio inox, da ben 2 litri. Il gelato si prepara in un tempo non superiore ai 40 minuti, ovvero, se si utilizza la modalità rapida, è possibile avere un buon gelato anche in mezz’ora.

Quanto alla struttura, è interamente in acciaio inox. È dotata di cucchiaio adatto ad estrarre il gelato ed ha una potenza di 180W. Possiede uno schermo digitale per monitorare i tempi di preparazione, ampio e ben visibile. Il coperchio è trasparente e lo si può aprire durante la lavorazione per aggiungere, eventualmente, ulteriori ingredienti.


Gelatiera Eni con Compressore Autorefrigerante

Gelatiera Eni con Compressore Autorefrigerante

È un modello di gelatiera autorefrigerante. Esteticamente gradevole, molto compatta. Le sue dimensioni, pari a circa 35,5 x 26 x 22,5 cm, ed un peso complessivo di 7,4 kg, la rendono perfetta anche nelle cucine più piccole. Ha un compressore da 100W e un cestello in alluminio asportabile da 1 litro.

Prepara gelati in soli 30 minuti, raggiungendo in fretta la temperatura necessaria a fare il gelato, quindi -30°. Nella confezione, in dotazione, vi è una pala ed un manuale di istruzioni. La gelatiera è in plastica bianca, facile da pulire, poiché il cestello si può lavare a mano ed in lavastoviglie.


Ariete 642

Ariete 642

La gelatiera Ariete 642 gran gelato è un’eccellente macchina per fare sorbetti e gelati in soli 30 minuti. E’ dotata di un cestello refrigerante a doppio isolamento, della capacità di un litro e mezzo. L’estetica è accattivante e ben si adatta ad ogni ambiente. È realizzata in plastica bianca ed arancione, con coperchio trasparente, dotato di una apertura, utile per inserire gli ingredienti durante le fasi della lavorazione del gelato.

Questa macchina non è auto refrigerante, quindi sarà necessario riporre il cestello in freezer per almeno 12 ore, in modo da completare il processo. Di dimensioni compatte, pari a circa 21 x 23.5 x 24 cm, per un peso complessivo di 2.5 Kg, si adatta ad ogni cucina e si conserva facilmente. Si smonta interamente ed è quindi facile da pulire.


MVPower Gelatiera 2L

MVPower Gelatiera 2L

La gelatiera MV Power è un macchinario semi professionale. Interamente in acciaio inox satinato, ha una estetica compatta e misura 43 x 21 x 18 cm, per un peso complessivo di 11 kg. E’ dotata di un motore da 180 W, auto refrigerante, in grado di preparare un ottimo gelato in un’ora.

Sul coperchio, anch’esso di acciaio inox, troviamo un comodo display LCD, per monitorare lo stato di avanzamento della preparazione e 5 tasti touch, per accendere e spegnere la macchina, per scegliere la modalità (gelato o sorbetto) e per mettere in pausa il lavoro.

Il cestello, anch’esso in acciaio inox, è asportabile e può comodamente essere lavato in lavastoviglie. In dotazione vi è un pratico ricettario e la spatola in plastica per estrarre il gelato dal cestello. In ultimo, non per importanza, si mostra molto discreta e silenziosa durante la lavorazione.


Gelatiera Elli con Compressore Autorefrigerante

Gelatiera Elli con Compressore Autorefrigerante

Ed ecco un’altra gelatiera auto refrigerante: la gelatiera Elli con compressore da 135W, in plastica ed in acciaio inox, ha un cestello, anch’esso in acciaio inox, estraibile, della capienza di 2 litri. Nella confezione, sono presenti un ricettario, il misurino per gli ingredienti, la paletta per togliere il gelato dal cestello e il porzionatore.

Le dimensioni, pari a circa 39 x 26 x 21.5 cm, la pongono tra le macchine dal design elegante e compatto. Sul coperchio vi è un comodo display, per verificare lo stato della preparazione ed il tempo residuo. Due tasti ed una comoda manopola permettono di regolare il tempo di preparazione in base alle esigenze.


Gelatiera EMMA

Gelatiera EMMA

La gelatiera EMMA è dotata di compressore auto refrigerante, da ben 150W. È interamente in acciaio inox, con cestello in acciaio, estraibile e da 1,5 litri di capacità. Prepara un ottimo gelato in 45 minuti, grazie al potente compressore integrato, che porta la gelatiera in pochissimi minuti ad una temperatura di -35°.

Di dimensioni robuste, ma compatte, misura 39 x 27 x 25 cm, con un peso di 10.7 kg. Il coperchio è trasparente, con botolina apribile, per aggiungere, ove se ne avesse la necessità, ingredienti durante la lavorazione del gelato (frutta, frutta secca, essenze , ecc). Sempre sul coperchio si trova un comodo display LCD e 4 tasti per l’accensione, la regolazione del tempo e la funzione pausa.

Al termine della preparazione del gelato o del sorbetto, si spegne automaticamente. La confezione include la spatola per estrarre il gelato dal cestello, la porzionatrice del gelato ed un ricettario completo per la preparazione di gelati, sorbetti e creme. Al termine del processo, si attiva la funzione di raffreddamento automatico, ogni 10 minuti, che consente di conservare il gelato per un’ora.


De’Longhi ICK5000

De Longhi ICK5000

L’ICK5000, presentato da De Longhi, ha linee morbide ed è composto da plastica resistente bianca, dalla forma leggermente arrotondata. Ha un compressore da 230 W, ed un cestello in acciaio inox della capienza di 1.2 litri, con cui poter preparare 700 grammi di gelato.

Possiede un gruppo pale brevettato dalla casa produttrice, che garantisce un gelato davvero cremoso e privo di grumi. Ha un coperchio trasparente ed una unica manopola, per accensione, spegnimento e funzioni. Ha dimensioni contenute, misura circa 32.6 x 42.6 x 24.5 cm, per un peso complessivo pari a circa 13.47 Kg.


G3Ferrari G2003500

G3Ferrari G2003500

Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad una gelatiera interamente in acciaio inox, dotata di compressore, e quindi auto refrigerante. È di dimensioni contenute e misura 39 x 25,5 x 27,5 cm, con un peso complessivo di 11,5 kg. La base è dotata di funzionali piedini antiscivolo, fondamentali per una maggiore stabilità e che permettono di garantire un ottimo livello di silenziosità. Il cestello è anch’esso in acciaio inox ed è estraibile, ovvero comodamente lavabile in lavastoviglie.

Prepara gelati gustosi e cremosi in 60 minuti e mantiene il gelato preparato a temperatura di lavorazione per circa 1 ora. In lavorazione raggiunge una temperatura che oscilla tra i 18 ed i 35 gradi. Il coperchio ha l’apertura trasparente, un comodo display per controllare lo stato della lavorazione e 4 tasti per la funzione timer, accensione, spegnimento e pausa. In dotazione ha un manuale di istruzioni ove sono inserite alcune ricette.


Aicok macchina per gelati

Aicok macchina per gelati

La gelatiera Aicok, non è auto refrigerante, ma di contro possiede la funzione per fare lo Yogurt. E’ realizzata in plastica nera, con un ampio coperchio trasparente ed un cestello in alluminio estraibile della capacità di 1,5 litri, da riporre nel vano freezer 12 ore prima dell’uso.

Prepara ottimi gelati in poco meno di 20 minuti. Sul coperchio, che funge anche da dosatore, vi è un comodo timer per impostare i tempi delle ricette, che si possono trovare nel ricettario di cui è corredata. Ha dimensioni davvero ridotte, 17.5 x 16 x 24.5 cm, per un peso complessivo di 1.45 Kg. Completo di paletta per asportare il gelato.


Severin Ez 7406

Severin Ez 7406

La Severin Ez 7406, è una macchina auto refrigerante di elevata qualità. È adatta a preparare gelati, sorbetti ma anche yogurt. E’ dotata di un ampio display e quattro pulsanti touch, oltre ad un timer funzionale e due contenitori per gelato, con capacità di 2 litri cadauno.

È corredata, inoltre, di una paletta, un misurino ed un ricettario. Il cestello estraibile è in acciaio inox, con capacità di ben 2 litri. Ha funzione caldo e freddo, 2 in 1, per la preparazione sia di gelati – sorbetti che per yogurt. Le dimensioni ammontano a circa 41 x 27 x 10,5 cm, per un peso complessivo di 11,60 kg.

Il compressore da 180 W consente di preparare ottimi gelati in un’ora. Dopo la fine della lavorazione, mantiene il gelato a temperatura costante, e quindi refrigerata, per 60 minuti.


Klarstein Vanilla Sky

Klarstein Vanilla Sky

La Klarstein vanilla sky è una macchina per gelato, con funzione di auto raffreddamento. Ha un compressore da 180 W e prepara un ottimo gelato in 40 minuti. Ha un aspetto decisamente attraente, ed è di dimensioni contenute. Misura 27 x 36 x 31 cm, per un peso complessivo di 10 Kg.

L’ampio display led è posto frontalmente, così come i 4 tasti per le funzioni, per accensione, spegnimento, per la funzione pausa e per il timer. Il cestello removibile possiede una capacità di 2 litri, ed è in acciaio inox, lavabile in lavastoviglie. Alla base è dotata di 4 piedini antiscivolo. Nella confezione si trovano una paletta per rimuovere il gelato, un porzionatore ed il manuale di istruzioni. Quindi ha tutti i requisiti per stare nella classifica delle migliori gelatiere.


Severin Ez 7407

Severin Ez 7407

L’ultimo prodotto ad entrare in classifica è il Severin Ez 7407, una gelatiera compatta auto refrigerante 2 in 1, che può fare ottimi gelati, sorbetti, ma anche yogurt. Ha un compressore da 135 w, che consente di preparare il gelato in mezz’ora. Dopo la preparazione, mantiene il gelato, o il sorbetto, a temperatura refrigerata per 60 minuti, grazia al timer digitale integrato.

È interamente in acciaio inox, tinto di nero per un design più elegante. Ha un cestello, anch’esso in acciaio inox, da ben 1.2 litri. Di dimensioni contenute, misura cm 48 x 42 x 10 cm e pesa un po’ meno di 9 kg. Frontalmente ha un ampio display a led ed una manopola per la regolazione del tempo e delle funzioni. Nella confezione sono compresi una paletta, un misurino ed il ricettario.


Come funziona la gelatiera

Anche se parliamo di un oggetto che non è diffusissimo, la gelatiera è davvero semplice da usare. Per capire come funziona, infatti, non c’è alcun bisogno di aver avuto esperienza nel campo e neppure di saper cucinare. Perché, come tutti gli strumenti tecnologici in ambito culinario praticamente fanno tutto in automatico.

In pratica, tu non devi far altro che mettere la miscela che hai creato all’interno della gelatiera e attendere che diventi un vero e proprio gelato. Generalmente, però, hai anche l’occasione di mescolare il tutto durante la preparazione in modo da condensare meglio il prodotto e, se preferisci, anche di inserire qualche ingrediente extra, che può essere una scaglia di cioccolato o un pezzettino di mandorla.

Tipologie di gelatiere

Come si è potuto notare dai prodotti elencati nella nostra classifica, esistono diverse tipologie di gelatiere in commercio. Le due tipologie più diffuse sono quelle ad accumulo e quelle refrigeranti.

Ad accumulo

Le gelatiere ad accumulo sono formate da un cestello refrigerante a doppia parete, nel quale si trova un liquido che permette di mantenere bassa la temperatura della gelatiera. Questa tipologia è caratterizzata da un motore da pochi watt, che permette una rotazione molto lenta della pala, in modo da poter ottenere un gelato molto denso e corposo.

Le gelatiere ad accumulo hanno dimensioni ridotte, fattore che permette di poterle posizionare anche in cucine molto piccole. Nonostante ciò, hanno il difetto di non potersi autorefrigerare. Prima di utilizzarle, infatti, bisogna riporre il contenitore di lavorazione in freezer per circa 24 ore. Ciò comporta anche un bisogno di maggiore spazio nel congelatore, di modo da poter inserire con facilità il contenitore della gelatiera.

Autorefrigerante

Le gelatiere autorefrigeranti, sono una tipologia di gelatiere tra le più innovative. Risolvono il problema caratteristico delle gelatiere ad accumulo, ovvero la precongelazione del contenitore dove si lavora il gelato. In tal modo, infatti, le gelatiere ad accumulo, risultano essere un passo indietro a quelle autorefrigeranti, poiché non si possono utilizzare immediatamente.

Quelle autorefrigeranti sfruttano semplicemente l’utilizzo di un compressore. Questo, infatti, permette di comprimere il gas, che successivamente diventa liquido, per poi evaporare nell’ambiente sotto forma di calore. In questo modo, la temperatura interna rimane sempre fresca, permettendo elevate prestazioni in tempi ridotti. Unica pecca è l’elevato wattaggio, che aumenta non solo il prezzo d’acquisto, ma anche i consumi.

Come usare la gelatiera

Nonostante si tratti di due tipologie di gelatiere diverse, il procedimento per ottenere un buon gelato è sempre lo stesso. Ciò che in effetti cambierà saranno i tempi ed il risultato finale. Vediamo dunque come procedere.

  • Prima di tutto si parte con il preparare gli ingredienti per il gelato. Molte gelatiere dispongono di un proprio ricettario per i gelati, in alternativa, si possono sempre cercare specifiche ricette in rete. Di base, una classica ricetta prevede l’utilizzo di latte, panna, acqua, frutta e zucchero.
  • Si passa quindi alla miscelazione. Esistono due tipi di miscelazione: quella a caldo e quella a freddo. La miscelazione a caldo serve per ingredienti come uova e cioccolato fondente. Si consiglia di effettuare sempre una miscelazione a freddo, poiché quella a caldo, se non effettuata nel modo corretto, potrebbe dare al gelato un sapore di latte cotto.
  • Si inseriscono quindi tutti gli ingredienti e si aziona il mixer, lasciandolo lavorare per qualche minuto, fino all’ottenimento di un composto uniforme.
  • Il passaggio successivo è la mantecazione. Per questo passaggio bisognerà accertarsi che il composto ottenuto nel passaggio precedente si sia sufficientemente raffreddato, nel caso si sia effettuata una miscelazione a caldo. Una volta raffreddato si potrà inserire nella gelatiera ed attivare il processo. Dopo circa 40 minuti di mantecazione il gelato sarà pronto.

Come si pulisce la gelatiera

Per una maggior durata della propria gelatiera, è essenziale ricordarsi sempre di eseguire una corretta pulizia dopo averla utilizzata. Questo procedimento garantirà una permanenza di prestazioni elevate anche nel lungo termine. Vediamo quindi come procedere alla pulizia della gelatiera nel modo più indicato.

In primo luogo, è bene tenere a mente che si tratta di gelatiere elettriche, motivo per cui non potranno essere lavate a contatto con l’acqua. Il corpo macchina, infatti, potrà essere pulito solamente con un panno umido.

Alcuni accessori, tuttavia, possono essere estratti dal corpo macchina. Le pale, infatti, normalmente vengono estratte, di modo da poterle lavare a mano o in lavastoviglie. Se si dispone di un modello con cestello estraibile lo si potrà lavare, ma senza metterlo in lavastoviglie, poiché le elevate temperature potrebbero rovinarlo.

FAQ

Quanto tempo ci vuole per preparare il gelato?

Come esposto all’interno della nostra guida, la preparazione del gelato dipende molto dal macchinario utilizzato. Si parte da minimo 40 minuti, fino ad arrivare ad 1 ora. Le macchine con processi rapidi, permettono di prepararlo in mezz’ora.

Quanto costa una buona gelatiera?

All’interno del nostro approfondimento abbiamo ricordato come una gelatiera possa partire da poche centinaia di euro ed arrivare ad oltre 1000 euro per quelle professionali.

Quando sostituire la gelatiera?

Una gelatiera va sostituita quando non riesce più a completare il processo di lavorazione o di raffreddamento. In caso di guasti, molte volte, risulta più conveniente acquisire un macchinario nuovo che aggiustare quello in possesso.

banner per shortcode tg pricecut

Lascia un commento

Qui si risparmia

Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere codici sconto e offerte per i tuoi acquisti. Ci sono già + di 50.000 che risparmiano con noi ogni giorno.