Miglior impastatrice per pane 2021: guida all’acquisto e classifica

Avere un’impastatrice in casa, ormai non è solo per i professionisti del mestiere. E’ presente in tante cucine italiane, una vera e propria comodità per cucinare.

Se sei qui, è sicuramente perché vuoi comprarne una e vuoi scoprire quali sono le migliori impastatrici per fare il pane, e noi siamo qui per consigliarti e spiegarti quali sono le caratteristiche delle planetarie e farti apprezzare quelle che consideriamo per rapporto qualità-prezzo, le migliori sul mercato.

L’impastatrice, ormai fa parte della cucina di molti aspiranti chef e di molte persone che si dilettano e imparano ad utilizzarla per rendere felici i propri familiari, cucinando e impastando prelibatezze.

Pensiamo a un semplice impasto per il pane o alla pasta fatta in casa, o all’impasto per il pan di spagna o anche montare una crema, è sicuramente più semplice grazie alla planetaria.

Come scegliere la miglior impastatrice per pane

Un’impastatrice è uno strumento altamente versatile da tenere in cucina, rendendo un gioco da ragazzi preparare anche l’impasto più difficile: ossia quello per il pane. Ma da dove si può partire per scegliere la migliore?

Di impastatrici ce ne sono davvero di tutti i tipi e di tutti i prezzi; queste possono variare per dimensioni, materiale col quale sono fabbricate, accessori, potenza, design e determinati altri fattori da tenere sicuramente in considerazione per fare il miglior acquisto.

Andiamo allora a vedere nel dettaglio i fattori determinanti per la miglior scelta della nostra impastatrice.

Potenza

La potenza di un’impastatrice è un fattore fondamentale da tenere in considerazione, poiché da essa dipende la resa delle prestazioni del nostro strumento di lavoro. La potenza può variare in un range compreso tra gli 800 W e i 1550 W, a seconda dell’impastatrice in questione.

Un’impastatrice con maggiore potenza, riuscirà ad imprimere una forza maggiore nel braccio che andrà a lavorare l’impasto, fornendo così un risultato migliore.

Dimensioni

Le dimensioni di un’impastatrice sono un altro elemento da tenere in considerazione dati gli spazi ridotti di una cucina casalinga rispetto ad una professionale. Fortunatamente, a differenza delle impastatrici professionali, le impastatrici “da casa”, oltre che essere più abbordabili economicamente parlando, sono di dimensioni decisamente più ridotte.

Nonostante ciò, se ne trovano di dimensioni diverse, motivo per cui la dimensione della planetaria resta un fattore di scelta alquanto soggettivo, da scegliere sulla base delle proprie esigenze.

Accessori

Ciò che rende valida un’impastatrice è anche la quantità di accessori che ha in dotazione. Per il funzionamento base dell’impastatrice essenziali sono i ganci in dotazione.

Le principali tipologie di ganci sono le seguenti: in primis abbiamo la frusta a filo, utilizzata un po’ meno per gli impasti ma più adatta alla preparazione di creme e composti che necessitano di risultare più spumosi. La frusta a foglia (anche detta a K), è una frusta piatta che ricorda proprio la forma di una foglia, utile per la preparazione di impasti meno compatti rispetto a quello del pane, come l’impasto di una torta. Infine abbiamo il gancio impastatore, un gancio ad uncino, essenziale per preparare l’impasto di pane e pizza, ossia decisamente più solido rispetto ad una crema o all’impasto di una torta.

Capacità

Da tenere in considerazione è anche la capienza della ciotola, una ciotola più capiente risulterà più utile per la preparazione del nostro pane, dandoci la possibilità di poter sfornare anche una pagnotta da 1kg senza dover fare più impasti.

Materiali

Solitamente i materiali di costruzione delle impastatrici sono plastica pressurizzata, acciaio inox e vetro, materiali tutti durevoli nel tempo e resistenti ai diversi lavaggi. Ovviamente una ciotola in acciaio inox sarà la scelta migliore a livello di resistenza.

Funzioni aggiuntive

Alcune impastatrici hanno la capacità non solo di impastare, ma anche di cuocere. La funzionalità di cottura può essere un fattore da tenere in considerazione per chi volesse dilettarsi anche nella preparazione di creme e glasse, che necessitano di cottura, evitando cosi di mettersi a sporcare i fornelli.

Migliore impastatrice per pane: la classifica

Di seguito sono riportati i requisiti principali:

  • La stabilità della planetaria per evitare tremori indesiderati e cadute mentre la stai utilizzando
  • Il contenitore per l’impasto, è bene sia in acciaio
  • La sua potenza in watt è bene che sia tra i 500 e 1200
  • Dimensioni ridotte (specialmente se non si ha una cucina molto grande)
  • Il peso della planetaria tra i 3,5 e i 7kg
  • Tre velocità: lenta, media e veloce
  • Coperchio paraspruzzi, in modo da evitare rischio e incidenti mentre la si utilizza

Vediamo insieme una classifica delle migliori impastatrici sul mercato.

Sirge PASTAMIA

Sirge PASTAMIA

E’ una planetaria per pane del brand Sirge, davvero ottimo e conosciuto sul mercato. Ha una potenza di 800watt e possiamo dirti che è davvero ottima nell’impasto, grazie alle sue tre fruste, molto utili per diverse tipologie di impasto.

La planetaria, ha tre programmi di lavoro e la velocità di questi ultimi, varia insieme a quella delle tre fruste. Le tre fruste presenti sono:

  • Frusta per panna
  • Uncino per impasti duri
  • Froglia per torte

La sua possibilità di lavorare un impasto è fino a 1,9kg ed è possibile per la creazione di creme o di impasti con uova, sbattere fino a 24 uova, poiché la sua ciotola è del volume di 5 l.

Una delle caratteristiche principali e molto vantaggiosa, è che la ciotola di questa planetaria, è molto pratica, grazie al suo coperchio di protezione. E’ molto semplice da usare anche nel caso in cui si sia professionisti del settore, è altrettanto semplice selezionare la modalità del ciclo di lavoro dell’impastatrice.

Il peso netto di questa impastatrice è di 5kg, e le sue dimensioni sono effettivamente ottime per una cucina non troppo grande: 40*26*46cm. Il prezzo è accettabile e nella media, ottimo se consideriamo tutte le caratteristiche e le funzioni di Sirge Pastamia.


Bosch MUM4405

Bosch MUM4405

Questa impastatrice per pane Bosch è una vera e propria chicca nel mondo delle impastatrici, offre un meraviglioso design e molte funzioni utili. La sua capacità, è di 500 watt, la sua capacità è di 3,9 l e inoltre è dotata di 4 differenti velocità per variare gli impasti.

La planetaria, offre un movimento 3D multi-motion drive con un braccio multifunzione con 3 punti di innesto per gli accessori e un semplice avvolgicavo per riporre in modo facile il cavo.

La sua ciotola, è in plastica e vi è un pratico coperchio antispruzzo, è dotata di 3 fruste:

  • Gancio per impasti duri
  • Frusta per impasti morbidi
  • Frusta in acciaio inossidabile

Inoltre il brand offre l’opportunità di avere molti accessori in più, su tua richiesta. Il peso di Bosch Mum4405, è solo di 3,27kg e le sue dimensioni sono ridotte: 30,5 x 26,5 x 26,5 cm. Il prezzo è abbastanza economico, ottimo per chi inizia a utilizzare una planetaria.


Ariete 1594 Gourmet Color

Ariete 1594 Gourmet Color

Gourmet color è una impastatrice multifunzionale e colorata con una meravigliosa e professionale ciotola in acciaio inox e un prezioso coperchio para-schizzi.

Ha una capacità di 4 l e impasta e monta, grazie alle sue 6 velocità, inoltre gode di 3 fruste ottime per ogni tipologia di impasto:

  • Gancio per impasti morbidi
  • Gancio per impasti duri
  • Frusta a filo per montare

E’ un oggetto di design, un colore arancione vivace con dimensioni ridotte: 22*37,5*33 cm e un peso di 4,72kg davvero ottima per essere trasportata e non troppo leggera.

Il suo prezzo, è nella media ma considerando la validità di questo prodotto possiamo solo consigliartelo. Soprattutto dopo averlo provato, possiamo dirti che grazie alle sue 6 velocità, non ti troverai mai in difficoltà con qualsiasi tipologia di impasto vorrai preparare.


G3 Ferrari G2P018

G3 Ferrari G2P018

Questa impastatrice per pane è davvero eccezionale, è un modello professionale con una potenza massima di 1500 watt.

E’ capace di impastare per 3kg e con 7 diversi programmi e 6 velocità diverse, che ti permetteranno di impastare in base alle tue esigenze, che siano pane, dolci o creme, è perfetta per te.

Vi sono inoltre, diverse fruste che puoi utilizzare, perfette per ogni esigenza di impasto:

  • Uncino impastatore
  • Frusta sbattitrice
  • Mescolatore

La ciotola, è in acciaio inox e ha una capacità di ben 7 l. La sua particolarità è un meraviglioso display LCD retroilluminato, un timer e molti comandi digitali e anche un utilissimo dispositivo di sicurezza per l’impedimento di un avvio involontario.

Il prezzo di G3 Ferrari G2P018 è leggermente più alto rispetto a quelle descritte fino a questo momento, ma capiamo anche la motivazione poiché è davvero una delle migliori sul mercato.


Imetec Zero-Glu KM

Imetec Zero-Glu KM

E’ l’impastatrice dedicata a chi vuole fare degli impasti gluten zero, infatti il suo gancio Zero-glu è pensato per i celiaci che usano farine senza glutine e che non vogliono però rinunciare al gusto.

E’ dotata di una movimento planetario ottimale ed capace di impastare fino a 6 l, con una capacità di 1500 watt di potenza. In dotazione alla planetaria, ci sono:

  • Gancio per impasti senza glutine
  • Gancio per farine tradizionali
  • Fruste per dolci

Gli accessori di Imetec Zero-Glu KM, acquistabili separatamente, ampliano le funzionalità: sfogliatrice per tirare la pasta fresca, accessori per tirare spaghetti e le tagliatelle, frullatore in vetro da 1.2 litri e tritacarne in alluminio.

Il libro di cucina incluso propone le ricette senza glutine firmate dallo Chef Marco Scaglione.

Il prezzo è ottimale, considerando la tipologia di prodotto, vogliamo segnalartelo proprio perché magari hai bisogno di una impastatrice di questo tipo e vogliamo considerare tutte le possibili esigenze, anche perché è davvero un buon prodotto.


Famag GRILLETTA IM 5

Famag GRILLETTA IM 5

La Grilletta è davvero un modello di impastatrice per pane professionale adatto a chi vuole cimentarsi in tantissimi tipi di impasto, fino ad un massimo di 5kg.

Il suo motore è di 350 watt, il suo è un peso professionale, di 26,6 kg e ha due velocità regolabili. La frusta e il cestello sono fissi, vi è anche un pratico coperchio di protezione e una grata in acciaio per versare il contenuto.

Il prezzo di Famag GRILLETTA IM 5 è abbastanza alto, ma la sua qualità è professionale, per cui se vuoi cimentarti in questo mondo come magari i tuoi idoli di bakeoff o semplicemente avere in casa uno strumento professionale, è sicuramente la planetaria giusta.


KitchenAid, Artisan – 5KSM7580X

KitchenAid Artisan - 5KSM7580X

Possiamo dire di questa planetaria, che è un’eccellenza, il design è davvero eccezionale, progettata nel 1936 è ancora una delle migliori impastatrici ed è molto silenziosa.

La sua capacità è di 6,9 l, la sua ciotola è in acciaio inox ed è disponibile in vari colori, è notevole però il suo colore rosso classico, davvero bellissimo. La potenza è di 500 watt, ha un kit di accessori completo compresi con la planetaria e diverse fruste per ogni esigenza, ideale se sei un aspirante chef o pasticcere.

KitchenAid, Artisan – 5KSM7580X pesa 12,6kg e le misure sono davvero ridotte per essere una planetaria così professionale. Il suo è un prezzo effettivamente professionale, abbastanza alto, ma non resterai deluso.


Perché acquistare un’impastatrice per pane

Ma perché comprare un’impastatrice per fare il pane? Perché fare il pane non è un’impresa semplice, ma neanche impossibile grazie all’aiuto delle impastatrici. Non tutti siamo nati chef e fare il pane è un processo che richiede tempo e fatica, se preparato in maniera tradizionale. L’impastatrice ha la facoltà di darci ciò che nessuno può darci: il tempo. Preparare un impasto con un’impastatrice ci risparmia tempo e fatica.

Inserire direttamente tutti gli ingredienti in una ciotola e avere “qualcuno” che impasta al posto nostro, evitandoci lo sforzo e di star li a passare il tempo impastando al pasto di lavorare o guardarci un film, è una comodità che senza un’impastatrice non potremmo permetterci. Inoltre risulta evidente come un impasto fatto a mano non sarà mai cosi uniforme ed omogeneo come quello dato dall’impastatrice.

Cosa ci promette un’impastatrice? L’esperienza. Un buon pane fatto a mano, anche con tutto l’impegno del mondo, non verrà mai perfetto e sicuramente non al primo colpo. L’impastatrice ci dà la possibilità di non fallire davanti ai nostri ospiti, ai quali per la prima volta mostriamo il nostro pane fatto in casa.

banner per shortcode tg pricecut

Come fare il pane con l’impastatrice

Passiamo adesso al dunque, andiamo a vedere come preparare il pane con la nostra impastatrice. Prima di tutto utilizzeremo due degli accessori in dotazione: la frusta a foglia e il gancio impastatore; la frusta a foglia andrà utilizzata nella prima parte dell’impasto, quando questo sarà ancora morbido e lavorabile. Successivamente andremo ad utilizzare il gancio, necessario per lavorare l’impasto nel momento in cui raggiungerà una consistenza più corposa ,che la frusta a foglia non reggerebbe.

Iniziamo col raccogliere gli ingredienti per circa 1kg di pane:

  • 1000 g Farina “00”
  • 700 g di acqua
  • 20 g di lievito di birra
  • 2 cucchiaini di zucchero bianco
  • 2 cucchiaini di sale

Passiamo alla preparazione dell’impasto. Posizioniamo la scodella dell’impastatrice su un tavolo di modo da poter inserire gli ingredienti con facilità. Iniziamo inserendo l’acqua nell’impastatrice, sciogliendo al suo interno sale e zucchero. Prendiamo poi il lievito di birra e sciogliamo anch’esso nell’acqua, spezzettandolo con le mani. Montiamo la frusta a foglia e successivamente inseriamo la scodella nell’impastatrice. Attiviamo quindi l’impastatrice e aggiungiamo pian piano la farina all’impasto.

Una volta che la farina sarà stata assorbita completamente nell’impasto, possiamo quindi fermare l’impastatrice e montare il gancio impastatore. Attiviamo la planetaria e lasciamo lavorare il gancio finché non ne risulterà un impasto omogeneo e compatto. Fermiamo quindi la planetaria e, su un piano di legno infarinato, posizioniamo il nostro impasto lavorandolo a mani, dandogli la caratteristica forma a palla.

Lasciamo riposare la “pagnotta” per un’ora circa in una scodella coperta da un telo asciutto e intanto preriscaldiamo il forno a 200 gradi. Passata un’ora, prendiamo una leccarda ricoperta da carta forno e posizioniamo il nostro impasto facendogli un taglio sopra. Inforniamo il tutto e dopo 35 minuti di cottura il nostro pane sarà pronto per essere servito. Buon appetito!

Conclusioni

Come hai visto dalla nostra guida, una planetaria racchiude un mondo di possibilità e anche di accessori e ognuna di esse, ha le sue funzioni. Potrai scegliere in base alle esigenze e alle tue possibilità di spesa, è sicuramente un accessorio bellissimo da avere in casa, soprattutto se si desidera intraprendere una carriera nel settore o se ci si vuole cimentare nel mondo della cucina e nel fare il pane a casa.

Il nostro consiglio è di valutare tutti i pro e i contro di ognuna di queste meravigliose planetarie per pane. Speriamo di esserti stati utili nella scelta, buon impasto!

Lascia un commento

Qui si risparmia

Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere codici sconto e offerte per i tuoi acquisti. Ci sono già + di 50.000 che risparmiano con noi ogni giorno.