Massaggiatore cervicale migliore: classifica e guida all’acquisto

I dolori di cervicale sono uno dei primi segnali di allarme di uno stile di vita scorretto, riassumibile in tre S: Stress, Stanchezza, Sedentarietà. I soggetti più a rischio sono infatti proprio quelli costretti, per studio o per lavoro, molte ore seduti. Ad aggravare la situazione riposo insufficiente e una postura scorretta.

Chi soffre di questo disturbo conosce bene i vantaggi di un massaggiatore: una soluzione pratica, casalinga ed economica rispetto alle costose sedute di massaggi professionali. Ma qual è il massaggiatore cervicale migliore? Ecco la classifica e guida all’acquisto per farsi strada fra le diverse caratteristiche dei centinaia di massaggiatori in commercio.

Come funziona un massaggiatore cervicale

Il massaggiatore cervicale è un dispositivo che, agendo sulle vertebre superiori della colonna vertebrale, scioglie le contratture che causano il dolore e rilassa la muscolatura di collo, spalle e testa. Riproducendo le pressioni di un vero e proprio massaggio professionale mediante vibrazioni e calore, il massaggiatore cervicale riattiva la circolazione sanguigna nei tessuti muscolari interessati.

Questo elettrostimolatore può regalare un grande sollievo a chi deve convivere con la cervicale, che oltre al dolore porta con sé sintomi come vertigini, tachicardia, rigidità e nausea.

Come scegliere un massaggiatore cervicale

Il mercato ci offre una vastissima gamma di massaggiatori cervicali, che si differenziano per caratteristiche funzionali e di utilizzo. Prima di passare alla classifica e guida all’acquisto, vediamo cosa devi guardare per scegliere il massaggiatore cervicale adatto.

Dimensioni e peso

Quando ci chiediamo come scegliere il massaggiatore cervicale adatto alle nostre esigenze, dobbiamo valutarne innanzitutto le dimensioni e il peso. In commercio troviamo infatti modelli a forma di cuscino tradizionale, leggeri e versatili ma privi di appiglio, di cuscino a U, la cosiddetta fascia massaggiante che aderisce al collo ma tende a essere più pesante, o di collarini, utilizzabili solo sul collo.

Rumorosità

Agendo mediante delle vibrazioni, i massaggiatori per la cervicale possono anche essere più o meno rumorosi in base all’intensità dell’impulso elettrico. La rumorosità può essere un fattore importante da valutare se pensiamo di utilizzare un massaggiatore ad esempio in ufficio o in una biblioteca.

Alimentazione

Una delle principali distinzioni fra massaggiatori è proprio quella fra dispositivi a batterie e a carica elettrica. I primi possono essere alimentati da batterie ricaricabili o pile, mentre i secondi richiedono la presa alla corrente elettrica.

Così come per la rumorosità, consideriamo l’utilizzo che ne vogliamo fare: un massaggiatore cervicale a batterie può essere attivato ovunque a differenza di uno a carica elettrica. Quest’ultimo è però consigliato se si intende farne un uso frequente e prolungato senza la preoccupazione di esaurire la batteria.

Manutenzione e pulizia

La manutenzione di un massaggiatore cervicale non richiede solitamente grandi sforzi, ma nella scelta del miglior dispositivo è bene controllare le indicazioni di utilizzo e conservazione del prodotto. In generale, i massaggiatori vanno tenuti puliti e lontani da fonti di calore e umidità.

Tecniche di massaggio

In base alla diversa quantità, forma e disposizione delle testine, ciascun dispositivo può riprodurre varie tecniche di massaggio per la cervicale, spesso regolabili manualmente insieme all’intensità di vibrazione. Possiamo quindi scegliere il nostro massaggiatore cervicale in base al massaggio desiderato:

  • Vibrazione – il più comune; spesso è possibile anche regolarne l’intensità.
  • Shiatsu – l’intensa digito-pressione di questo massaggio viene riprodotta dalla rotazione delle testine.
  • Rotazione – il movimento delle testine è orientato in più direzioni, ed è simile ma più delicato dello Shiatsu.

Molti massaggiatori cervicali integrano queste tecniche con funzioni aggiuntive come l’elettrostimolazione di impulsi elettrici o il calore.

I migliori massaggiatori cervicale

Massaggiatore Donnerberg

Il meglio della qualità tedesca per alleviare i dolori da cervicale con 8 testine massaggianti, 3 livelli di velocità e 2 sensi di rotazione, incluse modalità Shiatsu e calore a infrarossi.

Dotato di rivestimenti lavabili e silenzioso, questo massaggiatore a U è adatto anche a gambe e braccia e, soprattutto, è utilizzabile ovunque: anche mentre si guida grazie all’adattatore per auto.

Naipo MGS-150D

8 testine ruotano in 3D in questo massaggiatore silenzioso ed ergonomico dotato di manici per mantenere le braccia nella corretta posizione da massaggio. Dotato di funzione anti surriscaldamento e blocco della temperatura a 45 gradi, permette di regolare intensità e senso del massaggio, orario e antiorario.

Naipo Massaggiatore per Collo

Questo massaggiatore a U garantisce tre gradi di intensità con funzione di calore incorporata e cambio di rotazione automatico ogni 2 minuti. Utilizzabile ovunque grazie al cavo di alimentazione di 3 metri e all’adattatore auto, è adatto anche a distendere lombari, trapezi e polpacci.

Naipo Cuscino MGP-129°

Questo cuscino replica un massaggio Shiatsu grazie a 4 nodi che ruotano in 3D e alla funzione calore incorporata. La praticità di utilizzo per cervicale, collo e spalle è facilitata da una banda posteriore che permette di fissarlo alla sedia, ma questo massaggiatore ad alimentazione elettrica è utilizzabile ovunque: pianta dei piedi, gambe, pancia.

Mycarbon Massaggiatore

Modalità ultra-silenziosa e funzione di calore a infrarossi sono i punti forti di questo massaggiatore cervicale a U, perfetto per collo e spalle ma adatto anche al resto del corpo. Oltre alla rotazione, le testine di diverse dimensioni sono regolabili per massaggi Shiatsu, a impastamento e rassodanti. Pratico anche grazie al lungo cavo di alimentazione.

Naipo MGS-321

Un’ottima scelta se vogliamo un massaggiatore cervicale senza cavi: infatti Naipo MGS-321 questo cuscinetto a U è dotato, oltre alla classica presa di corrente, di batteria al litio ricaricabile con autonomia di due ore, sei massaggi circa.

In velcro ed ecopelle, è ergonomico e lascia le mani libere, massaggiando con 8 testine regolabili in tre intensità e funzione di calore con sistema anti surriscaldamento.

Homedics NMSQ-215°-EU

Questo massaggiatore cervicale è un cuscinetto poco ingombrante e alimentato sia a corrente che a batterie aaa: perfetto da portare ovunque. La maniglia ad anello permette di adattare il massaggiatore al nostro collo insistendo su punti specifici, con due livelli di intensità e funzione calore.

Vantaggi del massaggiatore cervicale

Vi state ancora chiedendo se valga la pena di investire in un massaggiatore cervicale? I vantaggi di questi dispositivi nella nostra classifica e guida all’acquisto sono molteplici:

  • Alleviano i dolori da cervicale simulando, con vibrazione, rotazione e calore, un vero e proprio massaggio manuale; a beneficiarne non sono solo i muscoli di spalle, collo e schiena, ma anche mal di testa, circolazione e riposo.
  • Sono pratici e utilizzabili ovunque: seduti in ufficio, in macchina, sul divano, a letto.
  • Risparmiamo costose sedute nei centri massaggi e abuso di farmaci, a fronte di un unico investimento.
  • Sono regolabili in base alle esigenze di ognuno grazie a diverse intensità, tipi di massaggio, capacità di adattarsi a varie zone del corpo.

Lascia un commento

Qui si risparmia

Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere codici sconto e offerte per i tuoi acquisti. Ci sono già + di 50.000 che risparmiano con noi ogni giorno.