Miglior cuociriso 2021: classifica e guida all’acquisto

Ultimamente la cucina orientale sta divenendo sempre più diffusa in Europa, spopolando un po’ ovunque. Tuttavia, questo tipo di cucina risulta essere un po’ costosa, ma così buona da non poterci rinunciare. Per poter ricreare a casa propria la cucina a vapore orientale, sempre più in voga, si sono diffusi sul mercato i cuociriso. Di varie tipologie e modelli, questi piccoli elettrodomestici sono sempre più richiesti, poiché permettono di cucinare in maniera salutare secondo la tradizione orientale.

Nella guida di oggi, dunque, andremo a vedere come funzionano questi strumenti, come utilizzarli, ma soprattutto come scegliere il migliore. A questo scopo abbiamo pensato di stilare una classifica con alcuni tra i migliori cuociriso attualmente in commercio, analizzati nel dettaglio, evidenziandone le caratteristiche tecniche e funzionali.

Cos’è il cuociriso

Il cuociriso è un piccolo elettrodomestico da cucina che permette di cucinare il riso e a volte anche altri alimenti, con una cottura simile a quella al vapore. Dà la possibilità di cuocere il riso in maniera molto salutare, ma soprattutto estremamente veloce rispetto all’utilizzo di una normale pentola. Inoltre, non solo consente di cuocere il riso ma, una volta cotto, sarà possibile mantenerlo al caldo per molto tempo.

Come scegliere il miglior cuociriso

Prima di scegliere il cuociriso che più ci piace, perché dotato di un bel design, è importante valutare determinate caratteristiche, da poter tenere a mente.

Dimensioni

Caratteristica da non sottovalutare sono le dimensioni. Sul mercato si possono trovare modelli molto piccoli e leggeri, come modelli più grandi, che arrivano a pesare anche 3 kg. Se si dispone di poco spazio in cucina sarà meglio orientarsi su modelli più compatti, di modo che risultino di poco ingombro.

Materiale

La maggior parte dei cuociriso è realizzata in acciaio inox, materiale di alta qualità che permette una migliore pulizia dello strumento. Tuttavia, si trovano anche cuociriso in plastica, dato l’elevato costo dei modelli in acciaio inox. I contenitori interni di cottura, invece, sono rivestiti in materiale antiaderente, così da evitare che il riso si attacchi al fondo durante la cottura.

Potenza

La maggior parte dei cuociriso in commercio sfruttano l’energia elettrica. Si trovano modelli con potenze che variano dai 200 W fino ad arrivare a modelli con 1200 W di potenza. Solitamente i modelli con potenze maggiori sono dotati anche di altre funzioni, ma ciò comporta maggiori consumi in termini energetici. Un buon compromesso potrebbe essere un modello da circa 500 W.

Capacità

A seconda delle dimensioni, si possono trovare cuociriso dotati di contenitori di diverse capacità. Ad esempio, modelli molto piccoli avranno capacità minori, di circa 0.4 litri, che permettono di cucinare fino ad un massimo di 3 porzioni alla volta. Modelli con capacità di circa 1.5 litri permettono invece di cucinare anche 8 porzioni di riso in contemporanea.

Accessori

Spesso, in dotazione con i cuociriso, si trovano diversi strumenti utili all’utilizzo dell’elettrodomestico. Tra questi possiamo trovare cucchiai in plastica o spatole, utili a raccogliere il riso senza rischiare di danneggiare la pentola, solitamente realizzata in materiale antiaderente. Alcuni modelli più avanzati, poi, sono dotati di un cestello aggiuntivo, utile per la cottura al vapore, così da poter cucinare in modo salutare anche altri alimenti, come pesce e verdura.

Miglior cuociriso: la classifica

Ed ecco, di seguito, la classifica da noi stilata dove sono stati inseriti alcuni tra i migliori cuociriso ad oggi presenti in commercio. Ogni prodotto è stato classificato per tipologia e qualità, analizzato nel dettaglio, evidenziandone le caratteristiche tecniche e funzionali.

Russell Hobbs 19750-56

Russell Hobbs 19750-56

Il primo prodotto ad entrare nella nostra classifica è targato Russell Hobbs. È un modello dotato di una potenza di 700 W, con dimensioni 28.5 x 28.5 x 23 cm e peso si 1 kg. È un modello abbastanza capiente. La sua capacità di 1.8 litri permette infatti di realizzare fino a 10 tazze di riso.

Tra i punti di forza di questo modello troviamo il cestello in aggiunta, per la cottura a vapore di alimenti come verdure e pesce. Inclusi, inoltre, anche un misurino ed un cucchiaio di plastica, da utilizzare per prendere il riso senza danneggiare il rivestimento antiaderente. La base è realizzata in materiale termoisolante, con funzionali piedini che evitano lo scivolamento durante l’utilizzo.


Russell Hobbs Cuociriso Collection Mini 27020-56

Russell Hobbs Cuociriso Collection Mini 27020-56

Russell Hobbs qui presenta un modello di cuociriso più piccolo del precedente, con una potenza di 200 W. Ha infatti dimensioni di 22.2 x 16.8 x 17.2 ,con una capienza di 0.4 litri, ottimo per produrre circa 3 porzioni di riso da 200 g l’una. Caratteristica di questo modello é la pentola interna. Questa, infatti, realizzata in materiale antiaderente, si può completamente rimuovere, così da poterla lavare con molta comodità in lavastoviglie. Il coperchio in vetro permette di monitorare la cottura del riso ed inoltre é possibile lavare anch’esso in lavastoviglie. Una volta finita la cottura, il cuociriso va in “mantenimento del solo calore” in automatico.


Yum Asia Kumo YumCarb

Yum Asia Kumo YumCarb

Il cuociriso Yuri Asia Kumo YumCarb é uno dei modelli più avanzati in commercio. Sfrutta la tecnologia di cottura a 7 fasi. Ha una capacità di 1 litro, che permette di realizzare circa 5-6 tazze di riso. Il contenitore interno é realizzato in ceramica dello spessore di 2 mm, altamente resistente, che permette una cottura ideale. Sull’esterno é presente un display a led, dal quale si possono modificare le varie impostazioni. Tra gli accessori troviamo il cestello in acciaio inox per la cottura a vapore, un misurino, una spatola ed un cucchiaio.


Beper Cuociriso e Vaporiera 2 in 1

Beper Cuociriso e Vaporiera 2 in 1

Anche Beper tra i migliori cuociriso in commercio con una soluzione 2 in 1. Si tratta di un cuociriso che funge anche da vaporiera, con una potenza di 400 W e con una capacità di 1litro, che permette di cuocere fino a 625 g di alimento. Insieme al cuociriso vengono forniti anche un cucchiaio per mescolare ed un pratico misurino, utile ad inserire la giusta quantità d’acqua per la cottura. Sono presenti 2 spie led: la spia rossa indica l’inizio della cottura, mentre quella verde indica l’inizio del mantenimento del calore, a cottura terminata.


Cuociriso AmazonBasics

Cuociriso AmazonBasics

Il cuociriso AmazonBasics ha dimensioni 39.3 x 28.7 x 25.6 cm, con un peso complessivo di circa 4 kg. Con una potenza di 890 W, è dotato di un display led dal quale si possono scegliere le diverse impostazioni di cottura ed impostare il timer in formato 24 ore. Tra le varie modalità di cottura troviamo quella per il porridge, per lo yogurt e per il pane, effettuabili grazie alla presenza del cestello per la cottura a vapore. Sia la valvola per il vapore che il coperchio della pentola sono rimovibili, così da poterli lavare con facilità.


Severin RK 2425

Severin RK 2425

Severin entra in classifica con il modello RK 2425. Si tratta di un cuociriso dalla potenza di 650 W, con una capienza di 3 litri. La pentola interna è realizzata in materiale antiaderente, di modo che nulla possa attaccarsi. Inoltre, risulta removibile, dando così la possibilità di poterla lavare facilmente. A fine cottura il dispositivo va in mantenimento del calore in maniera automatica, senza dover impostare alcuna funzione. Caratteristica specifica è il cavo accorciabile. In tal modo, infatti, si creerà meno ingombro una volta riposto il cuociriso.


Yum Asia Panda Mini Cuociriso

Yum Asia Panda Mini Cuociriso

Lo Yum Asia Panda Mini è un cuociriso di ultima generazione, che sfrutta la tecnologia Advanced Fuzzy Logic. Non è un prodotto estremamente capiente, misura infatti 30 x 22.5 x 21 cm, con un peso di 2.3 kg. Il cestello in ceramica spessa 5 mm, inoltre, ha una capacità di 0.63 litri, fattore che consente di preparare circa 3 porzioni di riso. Tra i suoi punti di forza troviamo la possibilità di cambiare impostazioni di cottura a seconda del riso da cuocere. Tra le varie funzionalità di cottura emergono quella per il riso integrale e quella per il sushi.


Tristar RK-6117

Tristar RK-6117

Tristar fa la sua apparizione nella nostra classifica con il modello RK-6117. Si tratta di un cuocoriso dalla potenza di 300 W e dalle dimensioni di 24 x 28 x 19 cm.

Le sue dimensioni lo rendono uno dei modelli più compatti in commercio, perfetto quindi per chi dispone solo di piccoli spazi nella propria cucina. La pentola interna ha una capacità di 0.6 litri, perfetta per realizzare circa 3 porzioni di riso. E’ dotato di protezione automatica dalla bollitura a secco, così da evitare di bruciare il riso. All’interno della confezione troviamo anche un misurino, un cucchiaio ed altri utensili.


Cuociriso Reishunger

Cuociriso Reishunger

Il cuociriso Reishunger ha una potenza di 500 W e dimensioni 24.5 x 24.5 x 25 cm. Il contenitore interno, realizzato in alluminio e materiale antiaderente, ha una capienza di 1.2 litri, capacità che permette di preparare fino a 6 porzioni di riso. Inoltre, il contenitore è estraibile, fattore che permette di poterla lavare con più facilità.

Una delle sue funzioni è quella di scaldavivande. Appena finita la cottura, l’elettrodomestico andrà in automatico in questa funzione, mantenendo il calore senza continuare a cuocere il riso, fino ad un massimo di 8 ore.


Ariete 2904

Ariete 2904

L’Ariete 2904 è caratterizzato da un design retrò, di colore verde pastello e realizzato in ceramica. Ha una potenza di 700 W ed il contenitore interno ha una capienza di 3.5 litri. Grazie a questo modello sarà possibile realizzare tantissimi piatti, utilizzando la cottura a vapore con il pratico cestello in dotazione, permettendo così il mantenimento di una dieta sana e genuina. Inoltre, è possibile inserire il cuociriso nel forno ad una temperatura massima di 180 gradi, così da gratinare i propri piatti.


Xiaomi Mi Cuociriso a Induzione

Xiaomi Mi Cuociriso a Induzione

Xiami presenta il Mi cuociriso. Si tratta di un modello ad induzione dotato di controllo intelligente. Grazie alla connessione con app My Home, sarà possibile controllare la cottura e scegliere le ricette direttamente dal proprio smartphone, con la possibilità di personalizzarle a proprio piacimento. Ha una potenza di 1130 W ed un contenitore, spesso 3 mm, con capacità di 3 litri. Il riscaldamento ad induzione sposta il riso verso la parte centrale del contenitore durante la cottura, così da garantire una cottura omogenea ed uniforme.


Reishunger Cuociriso Digitale

Reishunger Cuociriso Digitale

L’ultimo prodotto della classifica dei migliori cuociriso è targato Reishunger. E’ un modello altamente innovativo, dotato di un display led dal quale si possono selezionare ben 12 programmi per le diverse tipologie di riso da cuocere, come quello bianco, il riso da sushi, il riso integrale ed altri ancora. E’ dotato di timer e della funzione di mantenimento del calore, in modo da mantenere il riso caldo finché non si è pronti per mangiarlo. Ha una potenza di 860 W e dimensioni di 39 x 29 x 24 cm. Il contenitore interno ha una capacità di 1.5 litri e permette una distribuzione del calore in 3D che garantisce una cottura uniforme.


Migliori marche di cuociriso

Come si sarà potuto notare osservando la nostra classifica, in commercio ci sono diverse marche che producono cuociriso. Tuttavia, alcune spiccano tra le altre per determinate caratteristiche e punti di forza.

Russel Hobbs

Questa azienda nasce come produttrice di macchine per il caffè nel 1952, divenendo poi una delle aziende leader nel settore dei piccoli elettrodomestici da cucina. I suoi cuociriso sono caratterizzati da un ottimo rapporto qualità-prezzo, grazie all’utilizzo di materiali qualitativamente eccelsi. Inoltre, sono strumenti che si differenziano da altri sul mercato, per via del design unico, estremamente minimal, sfruttando l’acciaio inox nelle sue componenti.

Ariete

Il noto brand italiano è famoso nella produzione di elettrodomestici da cucina economici ma dalle grandi prestazioni. I cuociriso prodotti da questo brand, sono caratterizzati da un design retrò che li rende unici nel loro genere. Vengono utilizzati materiali ricercati, come la ceramica, che li rende esteticamente molto appetibili, ma allo stesso tempo estremamente funzionali.

Tristar

Il gruppo olandese Tristar, fondato nel 1977, è uno dei maggiori produttori di fascia medio bassa di elettrodomestici da cucina e prodotti baby care. I suoi cuociriso sono tra i più venduti perché tra i più economici. Nonostante il loro ridotto prezzo, vengono utilizzati materiali di ottima fattura, come l’acciaio inox, permettendo così di ottenere un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Tipologie di cuociriso

Come si è potuto osservare nelle descrizioni dei prodotti elencati nella nostra classifica, in commercio si possono trovare diverse tipologie di cuociriso. Vediamole nel dettaglio.

Cuociriso per microonde

Il cuociriso per microonde è una delle tipologie più diffuse per il suo facile utilizzo ed il prezzo ridotto. Si tratta di un contenitore specifico per la cottura del riso nel microonde, composto da una ciotola dotata di doppio coperchio, di cui il primo raccoglie la condensa che si viene a creare, mentre il secondo fa da chiusura. All’interno del contenitore vengono inseriti riso ed acqua che, sfruttando le microonde, permetteranno una cottura simile a quella a vapore.

Cuociriso standard

I cuociriso standard sono quelli più diffusi sul mercato europeo. E’ una specie di pentola che funziona utilizzando l’elettricità. E’ costituito da un recipiente esterno che viene riscaldato tramite una resistenza, ed un recipiente interno, solitamente in materiale antiaderente, all’interno del quale va inserito riso ed acqua. Al di sopra dei recipienti si trova un coperchio, che andrà chiuso per iniziare la cottura. Alcuni modelli, inoltre, sono dotati di cestelli, in modo da poter cuocere al vapore anche altri alimenti come verdure e pane.

Cuociriso Micom

I cuociriso Micom sono dotati di numerose funzionalità di ultima generazione. Permettono di cuocere il riso attraverso sistemi innovativi, in grado di mantenere costante il calore interno e di mantenere l’alimento caldo dopo la cottura. Molti modelli sfruttano sistemi di cottura a diverse fasi, in modo da garantire all’utilizzatore un prodotto impeccabile e cotto alla perfezione.

Cuociriso a induzione

I cuociriso a induzione rappresentano l’evoluzione dei cuociriso standard, molte volte definiti anche “tradizionali”. Il vantaggio più importante riguarda la modalità di cottura. I cuociriso standard, abbiamo detto che sfruttano semplicemente l’azione dell’acqua riscaldata, per poter cuocere il riso sprigionando calore dal basso verso l’alto. Un cuociriso a induzione, ha invece la capacità di emanare calore anche dalle parti laterali, in modo da garantire una cottura uniforme e completa sotto tutti i punti di vista.

Cuociriso a induzione e a pressione

Il cuociriso a induzione a pressione, viene ad oggi considerato lo strumento più completo per cuocere il riso. Il funzionamento è identico a quello esposto in precedenza, con l’aggiunta della pressione garantita dalla chiusura superiore. In questo caso il calore resterà all’interno della camera di cottura, migliorando ulteriormente l‘omogeneità della temperatura.

Come funziona il cuociriso

Per poter utilizzare un cuociriso nel modo più corretto, può essere utile comprendere il suo funzionamento, non così immediato come si potrebbe credere. Di norma, è formato da due contenitori, uno interno all’altro. Quello più interno conterrà il riso e l’acqua, ed è solitamente realizzato in materiale antiaderente, in modo da non far attaccare gli alimenti sul fondo. Il recipiente esterno, invece, verrà riscaldato tramite delle resistenze, che si scaldano con la corrente elettrica.

Nella maggior parte dei modelli è presente una molla a pressione, che permette un’attivazione intelligente del fornello. Questo si attiverà solo se all’interno del contenitore sono presenti alimenti. Una volta acceso il cuociriso ed inseriti gli alimenti, un sensore di temperatura rileverà i gradi dell’acqua. Evaporata l’acqua, il sensore farà in modo di far passare il cuociriso dalla modalità Cottura alla modalità Mantenimento, così da non continuare a cuocere il riso, ma mantenendolo solo caldo.

Come si usa il cuociriso

Vediamo, dunque, come utilizzarlo nel modo più corretto. L’utilizzo del cuociriso, infatti, dipende dai modelli utilizzati. Data la molteplicità di modelli presenti in commercio, abbiamo pensato di mostrare l’utilizzo di un cuociriso per microonde e di uno standard.

Cuociriso per microonde

Il primo passaggio consiste nella preparazione del riso da cucinare. Il riso va versato nel contenitore del cuociriso da microonde. Aggiungere poi dell’acqua, in modo da coprire il riso di circa 3 cm. Mescolare quindi il riso, in modo da sciacquarlo, per poi scolarlo in un colino.

Una volta scolato, è possibile inserire il riso nel recipiente, inserendo la giusta quantità d’acqua, proporzionale alla quantità di riso inserita. Solitamente per 200 g di riso si utilizzano circa 700 ml d’acqua.

Una volta preparato il cuociriso, si può chiudere il coperchio (o i coperchi, a seconda del modello), fissandolo saldamente. Si può quindi azionare il microonde, impostando una potenza di circa 600-800 W, di modo da non velocizzare troppo la cottura. Impostare il timer del microonde a 15 minuti e premere il pulsante d’avvio. Una volta cotto, lasciare riposare il riso per circa 5 minuti, in modo da farlo raffreddare.

Cuociriso standard

Nonostante si tratti di un cuociriso di tipologia diversa, alcuni passaggi rimangono pressoché identici. Il passaggio di risciacquo, ad esempio, è essenziale e viene effettuato nello stesso modo.

Una volta lavato e sciacquato, il riso potrà essere inserito all’interno del contenitore, aggiungendo la giusta quantità d’acqua ( 700 ml per 200 g di riso). Si può attivare la modalità Cottura, che permetterà di cuocere il riso in qualche minuto. La durata di cottura dipende dalla quantità di riso inserita e dal modello di cuociriso in questione. Una volta cotto il riso, si potrà attivare la modalità Mantenimento.

Quando è nato il cuociriso

Il cuociriso trova le sue origini nella cultura giapponese. Parliamo di uno strumento risalente alla seconda guerra mondiale. Questo strumento, infatti, nasce per facilitare la cottura del riso per i soldati giapponesi. Successivamente, nel 1945, è stato messo in commercio dalla Mitsubishi, che ne aveva colto le potenzialità.

Nel 1956, Yoshitada Minami, una dipendente della Toshiba, inventò una funzionale versione elettrica, ovvero la versione più simile a quella odierna. Grazie alla Toshiba, quindi, il cuociriso ha trovato il suo boom commerciale, partendo dalla Cina ed arrivando in tutto il mondo, vendendo circa 200.000 pezzi al mese.

FAQ

A cosa serve un cuociriso?

Il cuociriso rappresenta un funzionale elettrodomestico casalingo (o professionale), utilizzato per poter cuocere il riso in modo salutare ed in pochissimo tempo.

Cosa cucinare nel cuociriso?

Il cuociriso è un elettrodomestico appositamente ideato e progettato per cucinare il riso. Nonostante ciò, specifici modelli permettono di cuocere anche verdure ed altri alimenti.

Dove comprare il cuociriso?

Così come ogni elettrodomestico, ad oggi risulta possibile comprare il proprio cuociriso utilizzato canali online. Fra questi, uno dei più sicuri ed utilizzati al mondo, è proprio Amazon. Come esposto all’interno del nostro approfondimento, all’interno dell’e-commerce sono presenti decine di cuociriso, adatti per ogni esigenza.

Quanto costa un cuociriso?

Come evinto all’interno della nostra guida completa, adatta ad ogni tipologia di acquirente, sul mercato è possibile individuare cuociriso con un costo inferiore ai 50€, fino ad arrivare a prodotti più performanti.

banner per shortcode tg pricecut

Lascia un commento

Qui si risparmia

Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere codici sconto e offerte per i tuoi acquisti. Ci sono già + di 50.000 che risparmiano con noi ogni giorno.