Migliore bollitore elettrico 2021: classifica e guida all’acquisto

Al giorno d’oggi la vita risulta essere sempre più frenetica. Le giornate sono sempre piene di impegni, tra appuntamenti di lavoro e varie commissioni da effettuare. Nasce quindi la necessità di ottimizzare i tempi come meglio si può, in modo da ridurre al minimo la permanenza in casa. Si diffondono, quindi, i bollitori elettrici, degli elettrodomestici che permettono di scaldare l’acqua in pochissimi secondi, sfruttando l’utilizzo della corrente elettrica.

Nella guida di oggi, dunque, andremo a vedere come utilizzare un bollitore elettrico e come scegliere il migliore da acquistare. A questo scopo, abbiamo anche stilato una classifica con alcuni tra i migliori bollitori elettrici attualmente presenti in commercio, di modo da poter orientare l’utente verso l’acquisto giusto.

A cosa serve un bollitore elettrico

Il bollitore elettrico è un piccolo elettrodomestico, molto utile per la vita di ogni giorno. Trova il suo utilizzo, ad esempio, nella preparazione della colazione, riducendo di molto i tempi. Questo elettrodomestico, infatti, svolge la funzione essenziale di riscaldamento dell’acqua al suo interno, permettendo così di poterla riscaldare in fretta per preparare un te o una tisana.

Si può adoperare anche per scaldare più in fretta l’acqua da utilizzare successivamente per la cottura della pasta o del riso, rendendosi un alleato perfetto per chi ha sempre poco tempo a disposizione per cucinare.

Come scegliere il miglior bollitore elettrico

Per scegliere il miglior bollitore elettrico è importante tenere presente alcune caratteristiche essenziali che li contraddistinguono.

Potenza

La potenza di un bollitore elettrico è uno dei fattori più importanti da considerare. In commercio si trovano bollitori che possono arrivare ad una potenza di circa 2000 W. Solitamente quelli con maggiore potenza sono più capienti e consentono di far bollire l’acqua in pochissimi secondi. Di contro, però, consumano molta più energia rispetto ad un bollitore dalla potenza minore.

Capacità

Esistono bollitori da capienze diverse. I più piccoli hanno una capienza di circa 400 ml, mentre i più grandi arrivano anche a 2 litri. Un bollitore dalla minore capienza sarà anche di dimensioni minori, risultando la scelta perfetta per chi viaggia. Se invece si necessitasse di un bollitore per velocizzare l’ebollizione dell’acqua per la pasta, un prodotto da 2 litri risulterà essere la scelta giusta.

Materiale

Tra i materiali più diffusi per la costituzione dei bollitori, troviamo l’acciaio inox e la plastica. Sicuramente la scelta migliore ricadrà sull’acciaio inox, poiché permette una pulizia molto facile ed un maggiore trattenimento del calore all’interno della camera. I bollitori in plastica, invece, sono più economici, ma sono anche meno resistenti dell’acciaio, rovinandosi nel tempo.

Funzioni

Tra le varie funzioni aggiuntive di un bollitore elettrico troviamo la funzione di mantenimento del calore, molto utile se non si intende bere subito il proprio the, o si necessitasse di tempo aggiuntivo. Alcuni modelli, poi, permettono di scegliere la temperatura alla quale si vuole l’acqua, spegnendosi una volta raggiunta la stessa.

Migliore bollitore elettrico: la classifica

Ed ecco la classifica, da noi stilata, dove sono stati inseriti alcuni tra i migliori bollitori elettrici attualmente presenti in commercio. Ogni prodotto è stato analizzato nel dettaglio, evidenziandone le caratteristiche tecniche e funzionali. Rappresenteranno prodotti top di gamma, con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Philips HD9350/90

Philips HD9350

Il primo bollitore elettrico della nostra lista è targato Philips. Ha una capacità di 1,7 litri, con una estetica minimalista. Ha il corpo interamente in acciaio satinato, con alcune parti in plastica nera anti urto ed antigraffio. Ha una potenza da 2200 W.

Si aziona con un tasto di sicurezza posto sotto la maniglia. Il bollitore si spegne automaticamente al raggiungimento della temperatura. Una spia rossa indica quando il bollitore è in funzione. Il coperchio si apre agevolmente ed è dotato di molla.

È dotato di filtro, posto all’interno della brocca, precisamente dietro il beccuccio, per servire l’acqua. Il filtro è removibile e quindi garantisce una pulizia ottimale ed una qualità dell’acqua sempre al TOP. Leggero e maneggevole, pesa solo kg.1,1. Alla base vi è un pratico alloggiamento ove avvolgere il cavo: ciò impedisce ulteriore ingombro quando il bollitore non viene utilizzato.


AICOK KE0131

AICOK KE0131

Aicok presenta il modello KE0131. E’ un bollitore elettrico con una capacità di 1.7 litri. Ottimo e comodo per il viaggio, garantisce potenza e risparmio energetico. Ha una potenza di 2200 W ma, grazie alla classe A+++ garantisce prestazioni e risparmio al contempo. E’ realizzato in plastica nera con un fondo in acciaio inossidabile, con resistenza piatta alla base. Lateralmente ha una parte trasparente che consente di verificare il livello di riempimento, comunque indicato con scala graduata.

Alla base è posizionata la sede avvolgicavo, in modo da essere riposto dopo l’utilizzo, senza ulteriore ingombro. Si accende con un pulsante di sicurezza posto alla base della maniglia. Se il bollitore è vuoto, non è possibile accenderlo, poiché il sistema di sicurezza garantisce l’immediato spegnimento. Si spegne automaticamente al raggiungimento della ebollizione.

È dotato di un filtro posto all’interno del beccuccio. Il filtro è removibile per una pulizia accurata. Grazie alle sue ridotte dimensioni di 22 x 19 x 22 cm, ed al peso di poco più di un kg, permette un ingombro minimo nella propria cucina. Ha un design accurato e personalizzato, con maniglia antiscottatura e coperchio con ampia apertura. Si colloca facilmente sulla sede per il riscaldamento.


MIAOKE Bollitore acqua elettrico in acciaio inox

MIAOKE Bollitore acqua elettrico in acciaio inox

Questo bellissimo bollitore elettrico ha una capacità 1 litro e mezzo. È realizzato interamente in acciaio inox, con una doppia parete isolante. Si può impostare la temperatura da 40 gradi a 100 gradi. Un ampio display a led, posto sulla parete del bollitore, indica la temperatura raggiunta. Sotto il display sono posizionati due tasti touch, uno per accendere e spegnere il bollitore e l’altro per impostare le funzioni.

E’ infatti dotato di 4 funzioni, con 4 diverse temperature, per le diverse esigenze di riscaldamento. L’interno è realizzato interamente in acciaio inossidabile, così come il coperchio interno, il filtro, il beccuccio ed il bordo del bollitore a doppia parete.


Lilpartner Bollitore Acqua con Capacità di 1.7 L

Lilpartner Bollitore Acqua

Questo bollitore ha una estetica accattivante. Il Lilpartner è realizzato con vetro borosilicato della migliore qualità, resistente a graffi ed urti. Tutte le superfici a contatto con l’acqua sono realizzate con materiali di alta qualità. La caraffa è quasi interamente in vetro ed è così facile verificare il contenuto.

E’ dotato di un unico tasto touch per la doppia funzione di accensione, per portare l’acqua ad ebollizione o per mantenere la temperatura. Il coperchio si apre completamente per una completa ed accurata pulizia. Ha una capacità di 1,7 litri ed una potenza di 3000 W. Arriva all’ebollizione in 30 secondi e si spegne automaticamente al raggiungimento della temperatura.


EXTRASTAR E-HHB-1015

EXTRASTAR E-HHB-1015

Il bollitore Extrastar è piccolo e compatto, ma dalle alte prestazioni. Ha la capacità di un litro, ma ha una potenza da 1630 W. Il cavo di alimentazione è di 1,2 metri. Ha una classe energetica A+ che permette un notevole risparmio energetico rispetto alla media. Interamente in acciaio spazzolato, lateralmente ha una finestrella trasparente con scala graduata, per monitorare la quantità di acqua contenuta.

È dotato di filtro, posto all’interno del beccuccio e removibile per una efficiente pulizia. Il coperchio è dotato di molla e si apre con un tasto posto sulla sommità del coperchio, la base invece ruota a 360 gradi. Si accende con un tasto posto in alto, sull’impugnatura e si spegne automaticamente al raggiungimento della ebollizione.


ForMe Bollitore Elettrico in Vetro

ForMe Bollitore Elettrico in Vetro

Il bollitore For Me è realizzato in vetro. L’estetica è accattivante e suggestiva. Il corpo, in vetro borosilicato, durante il funzionamento si illumina con una luce blu a led. L’impugnatura è in plastica, mentre la base è in acciaio. La capienza è di 1,7 litri, con una potenza di 2200 W ed un ingombro di 22 x 19 x 25 cm.

Essendo in vetro non prende odori, si pulisce agevolmente e non si opacizza con l’uso. Il fondo è in acciaio inox e la piastra radiante non è visibile. Il coperchio è dotato di molla, mentre la caraffa, all’interno, è dotata di filtro removibile, posto nel beccuccio.


Aigostar Milo 30LYF

Aigostar Milo 30LYF

Tra i migliori bollitori elettrici non poteva mancare questo modello Aigostar è in in acciaio inossidabile satinato. Ha una potenza di 2200 W ed una capacità di 1.7 litri. Alla base dell’impugnatura troviamo il tasto di accensione che funge anche da protezione, qualora inavvertitamente venisse acceso senza acqua. Si spegne automaticamente al raggiungimento della ebollizione.

La plastica del coperchio, della impugnatura e delle finiture, non contiene BPA. Ha un design esclusivo e minimalista. Il peso di questo bollitore è di solo un kg. All’interno della brocca, precisamente nel beccuccio, vi è un filtro integrato e quindi non removibile. Il coperchio è dotato di molla per una rapida apertura.


Bollitore Elettrico PHONECT

Bollitore Elettrico PHONECT

Passiamo ora ad analizzare questo bollitore in acciaio inox targato Phonect, con base in acciaio inox ed unicamente con l’impugnatura in plastica. Ha una capacità di 1,7 litri ed una potenza di 2.200 W. Sulla comoda impugnatura sono posizionati due tasti con sistema touch, uno per l’accensione e lo spegnimento e l’altro per la regolazione della temperatura desiderata, che si può impostare da 50 gradi fino a 100 gradi.

Ha un ingombro di 24,8 x 23 x 28,8 cm. Lateralmente ha una ampia finestra graduata per la verifica del livello dell’acqua. È dotato di luce led che cambia colore in base alle temperature. Il coperchio si apre facilmente grazie al bottone posto sulla sommità che aziona la molla. Non ha lo spegnimento automatico.


Aigostar Romeo 30HIP

Aigostar Romeo 30HIP

Questo bollitore, di dimensioni ridotte, risalta per forma, design e colore. Assolutamente accattivante, marrone e rosa con finestrella laterale graduata per il controllo del livello dell’acqua. Ha una capacità da 1 litro ed una potenza di 1100 W. Si accende con un tasto posto sulla pratica ed ergonomica impugnatura e si spegne automaticamente al raggiungimento della ebollizione.

Comodissimo per un viaggio, poiché la forma lo rende poco ingombrante. Misura, infatti, solo 20 x 15 x 18,8 cm e pesa solo 630 grammi. All’interno del beccuccio vi è un filtro in acciaio, removibile e lavabile in lavatrice. La resistenza è integrata nella base e consente di portare l’acqua da 0 a 100 gradi in meno di un minuto.


Russell Hobbs Bollitore Colours Plus Mini

Russell Hobbs Bollitore Colours Plus Mini

Ultimo bollitore della nostra classifica è un modello della Russel Hobbs, nota azienda inglese. Si fa immediatamente notare per lo splendido colore rosso con particolari neri ed il beccuccio in acciaio. Nonostante le apparenze, è interamente in acciaio smaltato rosso e non di plastica. Ha una potenza di 2400 W per un bollitore della capacità di 1 litro.

Questo rapporto capienza – potenza, garantisce prestazioni superiori alla media. Riscalda un litro d’acqua in meno di 50 secondi. All’interno del beccuccio ha un filtro removibile e lavabile. Si accende con un tasto posto alla base della impugnatura. Sotto l’impugnatura, vi è una finestrella trasparente e graduata per il controllo del livello dell’acqua. Si spegne automaticamente al raggiungimento della ebollizione.


Come si utilizza un bollitore elettrico

Una volta visti alcuni tra i migliori bollitori elettrici in commercio, passiamo adesso ad osservare come utilizzare un bollitore, nel dettaglio. A seguire alcuni passaggi esaustivi.

Il bollitore elettrico solitamente è composto da due parti: una è la base che permette di riscaldare l’acqua, l’altra è il contenitore dove andrà inserita l’acqua. Per prima cosa assicurarsi che il bollitore sia staccato dalla presa di corrente. Apriamo quindi il coperchio del bollitore ed inseriamo la quantità d’acqua di cui necessitiamo, purché non superi il limite massimo indicato dalla scala graduata.

Possiamo quindi chiudere il coperchio ed inserire la presa del bollitore nella corrente elettrica. Nel caso non lo fosse già, posizionare il bollitore sulla base. Azionare quindi il bollitore utilizzando l’apposito tasto di accensione. Nel caso fosse possibile, scegliere la temperatura alla quale vogliamo l’acqua. Attendere qualche secondo il riscaldamento dell’acqua.

Alcuni bollitori sono dotati di termostato che permette lo spegnimento dell’elettrodomestico una volta raggiunta la temperatura desiderata o quella di ebollizione. Nel caso questo non fosse possibile, spegnere il bollitore tramite il tasto di spegnimento.

Come si pulisce un bollitore elettrico

Affinché il proprio bollitore elettrico possa durare nel tempo, mantenendo sempre la stessa qualità di prestazione, è essenziale saper effettuare una corretta pulizia di questo elettrodomestico. Questo strumento, infatti, è facilmente soggetto ad incrostazioni di calcaree dovute alla presenza di minerali nell’acqua. Vediamo quindi come procedere alla pulizia quotidiana di un bollitore elettrico.

Buona norma sarebbe svuotare il bollitore dall’acqua, dopo ogni utilizzo, lasciandolo con il tappo superiore aperto, di modo che possano asciugarsi completamente. In questo modo, eliminando ogni residuo di acqua, si ridurrà al minimo la formazione di calcare.

Dopo ogni utilizzo, sciacquare sempre con acqua fresca il bollitore e lasciarlo asciugare. Nel caso si presentino incrostazioni di calcare diffuse, ci sono diversi metodi per disincrostare l’interno del bollitore. I principali metodi di pulizia consistono nell’utilizzo del limone e dell’aceto.

Se si utilizza il limone:

  • Si inserisce nel bollitore un cucchiaio di succo di limone. Successivamente si inserisce abbastanza acqua all’interno, fino all’altezza massima indicata dell’elettrodomestico.
  • Si accende quindi il bollitore elettrico, portando l’acqua fino all’ebollizione.
  • Spegnere il bollitore e lasciare agire il composto per un’ora.
  • Passato questo arco di tempo, passare i bordi ed il fondo del bollitore con una spugna, di modo da disincrostare le parti ormai ammorbidite dalla miscela.
  • Riaccendere il bollitore e portare la miscela ad ebollizione. Dopodiché, si può quindi versare l’acqua e lasciare asciugare il tutto.

Se, invece, si preferisse utilizzare l’aceto:

  • Si inserisce nel bollitore dell’acqua, fino a riempimento.
  • Si aggiunge quindi l’aceto, di modo che possa crearsi una miscela.
  • A questo punto, si può accendere il bollitore elettrico, portandolo ad ebollizione.
  • Spegnere il bollitore e lasciare agire la miscela per circa 12 ore.
  • Si può quindi svuotare il bollitore ed eliminare le eventuali incrostazioni di calcare con l’aiuto di una spugna.
  • Portare ad ebollizione, così da far passare l’odore di aceto. Infine, svuotare e far asciugare.

Differenza tra bollitore elettrico e teiera

Per preparare un buon thè, gli intenditori sanno che ci sono solo due strumenti: la teiera ed il bollitore. Tuttavia, questi strumenti pur avendo lo stesso scopo, si differenziano per alcune caratteristiche. La teiera, solitamente realizzata in ceramica, nasce per la sola preparazione del thè tradizionale, facendo in modo che l’acqua calda possa mescolarsi alle foglie di the che solitamente si depositano sul fondo.

L’infuso poi fuoriesce dall’apposito beccuccio, che fa in modo di erogare la caratteristica bevanda lentamente, senza il rischio che possa fuoriuscire eccessivamente. La sua funzione, quindi, è unicamente quella di tenere calda l’acqua e permettere la miscelazione del the. Non viene quindi posizionata sul fuoco.

Al contrario, il bollitore è uno strumento che permette di riscaldare l’acqua, che esso sia elettrico o tradizionale. Nel caso tradizionale lo si può trovare realizzato in rame o alluminio, mentre, se si tratta della versione elettrica, solitamente lo si trova in acciaio inox e plastica. Inoltre, un bollitore può avere funzioni diverse oltre a quella della preparazione del the. Con un bollitore si può riscaldare in maniera molto veloce l’acqua per un brodo o per la cottura della pasta.

Chi ha inventato il bollitore elettrico

Il bollitore vede la sua luce nel lontano 1893, quando la Crompton & Co, azienda inglese, inventó questo strumento. Tuttavia, erano presenti alcune pecche. Il bollitore, infatti, era costituito da diversi componenti, uno dei quali non poteva essere messo a contatto con l’acqua. Essendo questo componente proprio ciò che permetteva di riscaldare l’acqua.

La diffusione del bollitore, quindi, venne fermata per un qualche decennio, finché, nel 1922, l’ingegnere britannico Leslie Large applicò un rivestimento metallico alla resistenza, così da poter immergere nell’acqua l’elemento riscaldante. Tuttavia, la svolta avvenne ufficialmente nel 1955, quando la nota azienda inglese Russell Hobbs brevettò finalmente un bollitore elettrico automatico, molto più simile alla versione di bollitore così come noi lo conosciamo. Questa versione, infatti, era dotata di un termostato in grado di rilevare la temperatura, così da spegnere il bollitore una volta raggiunta l’ebollizione.

FAQ

Quanto costa un bollitore elettrico?

Come esposto all’interno della nostra classifica, sul mercato sono presenti bollitori per tutte le tasche. Si parte da poche decine di euro, fino ad arrivare ad oltre 100 euro per i prodotti più professionali.

Dove comprare un bollitore elettrico?

Uno dei canali più rapidi per comprare un bollitore elettrico attiene internet. All’interno dei migliori e-commerce, come Amazon, risulta infatti possibile cercare il prodotto più adatto alle proprie esigenze, avendo la possibilità di riceverlo comodamente a casa in pochi giorni.

Il bollitore elettrico fa male?

No, utilizzato nel modo corretto permette semplicemente di riscaldare l’acqua al suo interno, utilizzando meccanismi semplici di riscaldamento e resistenze. Si mostra un elettrodomestico funzionale, pratico e comodo per ogni occasione.

Cosa si può scaldare nel bollitore?

Il bollitore viene quasi sempre utilizzato per riscaldare acqua. La stessa acqua può tuttavia essere utilizzate sia per preparare infusi e bevande, sia per cuocere successivamente la pasta (o in alternativa il riso), continuando la cottura in una pentola.

Quanto ci mette un bollitore a scaldare l’acqua?

Ogni bollitore, sulla base delle proprie specifiche funzionali, permette di portare ad ebollizione l’acqua in tempistiche differenti. In ogni caso, dipende molto dal quantitativo di acqua inserito. Si parte da pochi minuti, fino ad arrivare a circa 10 minuti.

Quali sono le migliori marche di bollitori?

Come esposto all’interno del nostro approfondimento, ad oggi sono presenti numerose marche di bollitori professionali. Fra queste, ricordiamo MIAOKE, Aigostar, Russell Hobbs e molte altre. Nella guida trovi analisi dettagliate, focalizzate sia sulle principali caratteristiche tecniche che su quelle prettamente funzionali.

banner per shortcode tg pricecut

Lascia un commento

Qui si risparmia

Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere codici sconto e offerte per i tuoi acquisti. Ci sono già + di 50.000 che risparmiano con noi ogni giorno.