Migliore carriola elettrica 2021: classifica e guida all’acquisto

Uno degli strumenti, che di certo non dovrebbe mai mancare se ti occupi di giardinaggio, se possiedi un giardino, o se hai semplicemente la necessità di spostare carichi, è la carriola elettrica. Che si tratti di trasportare torba, terra, acqua, o qualsiasi altro materiale, la carriola rappresenta un concreto aiuto e permette di svolgere il lavoro in tempi rapidissimi. Contrariamente dal passato, dove lo stesso strumento doveva obbligatoriamente essere trainato con la forza delle braccia, al giorno d’oggi, la tecnologia ha permesso l’inserimento di motori elettrici e meccanismi automatici.

All’interno della nostra guida completa scopriremo tutte le caratteristiche di questo macchinario indispensabile, approfondendo specificatamente caratteristiche e modalità di scelta. In tutto ciò, potrai beneficiare della visione di una tabella aggiornata, contenente le migliori carriole presenti all’interno del mercato. Prima di esaminarla, è tuttavia doveroso iniziare dal principio, aprendo una piccola parentesi sul funzionamento.

Iniziamo subito.

Come funziona la carriola elettrica

Contrariamente da quanto si pensi, la carriola elettrica ha un funzionamento molto semplice e può essere utilizzata da tutti con estrema facilità. Esteticamente si presenta come una normale carriola tradizionale, con la sola aggiunta di uno specifico motore elettrico, in grado di trainare automaticamente lo strumento.

carriola elettrica

Entrando maggiormente nello specifico, è possibile individuare una parte concava, che molto spesso prende il nome di “cassone”, poggiante su una solida struttura, a sua volta ancorata a 3 o 4 ruote. In questo caso, parlando di carriole elettriche, è possibile altresì evidenziare la presenza di un motorino elettrico, quasi sempre posto nella parte sottostante e collegato (attraverso componenti meccaniche) ad una o a più ruote. Lo stesso motore elettrico, viene avviato e gestito attraverso uno specifico pannello di controllo, posto sul manubrio della carriola.

In questo modo, l’operatore, impugnando il manubrio, ha la possibilità di aumentare o diminuire la velocità del mezzo, frenare in caso di necessità e governare la direzione in base agli spostamenti decisi. Oltre ciò, per i prodotti qualitativamente superiori, il motore elettrico viene utilizzato anche per alzare il cassone (attraverso particolari pistoni), permettendo di svuotarlo con maggiore facilità e senza nessuno sforzo.

Essendo dei veri e propri macchinari elettrici, tutte le carriole di questa tipologia possiedono specifiche batterie ricaricabili, con durata variabile in base alla grandezza ed alla qualità delle stesse.

Come scegliere la migliore carriola elettrica

Prima di passare alla visione dei migliori prodotti presenti all’interno del mercato, è ora possibile scoprire come scegliere la migliore carriola elettrica. Nonostante tali strumenti assolvano essenzialmente alla stessa funzione, è possibile trovare specifiche differenze, da tenere bene a mente, onde evitare di acquistare un prodotto inutilizzabile o non affine alle proprie necessità.

In linea generale, prima di procedere con l’acquisto di una carriola, è importante prestare attenzione su alcuni aspetti chiave. Eccoli a seguire:

Tipologia delle ruote

Si tratta di uno dei principali parametri di scelta, che deve necessariamente essere associato al tipo di terreno con il quale si avrà a che fare.

Entrando nel dettaglio, in caso di terreno sabbioso, quindi difficilmente gestibile da ruote lisce, si avrà la necessità di disporre di pneumatici con uno specifico spessore della dentellatura. Contrariamente da ciò, in presenza di terreni davvero accidentati, composti ad esempio da grosse pietre, sarà possibile propendere per carriole elettriche con ruote grandi e con un battistrada specifico.

Capienza del cassone

E’ sicuramente una delle caratteristiche principali per stabilire quale carriola elettrica comprare. In commercio sono presenti differenti tipologie di grandezze, tutte associabili a lavorazioni specifiche ed a singole attività.

Oltre alla capacità di carico, è importante verificare anche che i materiali siano robusti e soprattutto che la struttura complessiva riesca a sorreggere pesi considerevoli. In linea di massima, la capacità di una carriola elettrica può variare dai 50 ai 120 litri e trasportare massimo 70/80 Kg.

Autonomia

Rappresenta uno degli ultimi elementi da tenere bene a mente, ma non per questo meno importante. Acquistare una carriola elettrica di qualità, infatti, significa non solo beneficiare di materiali più resistenti o di maggiore portanza, bensì anche di migliore autonomia. I migliori macchinari presenti in commercio, essendo dotati di batterie di ultima generazione, possono essere ricaricati in pochissime ore e possono lavorare, a pieno regime, anche per 8 ore di fila (ossia un intero turno di lavoro).

Migliore carriola elettrica: la classifica

Assodate le principali caratteristiche per scegliere la migliore carriola elettrica, è ora arrivato finalmente il momento di scoprire i modelli più efficaci, efficienti e con migliore rapporto qualità prezzo presenti sul mercato.

Eurosystems carry Briggs&stratton 450 E-Series

Eurosystems carry Briggs&stratton 450 E-Series

Rappresenta una delle migliori carriole presenti all’interno del mercato. Possiede una portata massima pari a circa 100 Kg, garantita da una struttura robusta e da ruote grandi, adattabili ad ogni tipologia di terreno. Ha un cambio a 2 velocità, fondamentale per affrontare terreni con salite e discese. E’ inoltre possibile azionare la retromarcia, in modo da poter effettuare manovre in modo semplice e soprattutto con il minimo sforzo.

La forza del motore permette di trasportare materiali con pendenze massime di 35 gradi, per un massimo di 75 chilogrammi. Quanto alla vasca, può contenere circa 85 litri e possiede uno specifico meccanismo ribaltabile per agevolare lo scarico.


Zipper ZI-EWB500LI

Zipper ZI-EWB500LI

È una funzionale carriola elettrica, costruita con materiali resistenti ed in possesso di una funzionale batteria agli ioni di litio. La stessa permette un’autonomia fino ad 8 ore ed una ricarica davvero efficiente. La presenza della ruota anteriore, con dentellatura ampia, permette all’operatore di utilizzare lo strumento anche su terreni impervi.

La capacità massima è di circa 75 litri e la portata, secondo le informazioni espresse dal costruttore, può arrivare a circa 150 Kg. Quanto alla velocità massima, da intendersi con carico, la carriola Zipper può raggiungere facilmente i 7 Km/h.


Powerpac ED120

Powerpac ED120

Si tratta di una delle carriole elettriche più apprezzate all’interno del mercato online. La presenza della grande ruota anteriore, associata alla potenza del motore, garantisce un trasporto efficace, efficiente e soprattutto su tantissime tipologie di terreno. Il freno, così come il tasto per l’accelerazione, è posto direttamente sulle ergonomiche impugnature.

Passando ad alcuni dati operativi, la carriola possiede una batteria di ultima generazione, in grado di durare per circa 5 ore ed un cassone da circa 115 litri. Il macchinario può raggiungere tranquillamente il 35% di pendenza e resistere a dure sollecitazioni durante il trasporto.

Oltre ciò, possiede un comodo e funzionale freno a mano (per lo stazionamento) e normali freni a disco (per la percorrenza).


Smartwiel – Deluxe Motocarriola Semovente

Smartwiel - Deluxe Motocarriola Semovente

La carriola elettrica Smartwiel è costruita con materiali resistenti e soprattutto in grado di resistere agli urti, alle intemperie ed all’usura generale nel corso del tempo. Possiede una batteria di ultima generazione Li-Ion dalle capacità propulsive eccelse. La potenza del motore permette di trainare circa 50 Kg, anche in salita, e di restare operativa per molte ore di fila.

Anche la ricarica avviene in pochissime ore e necessita di una normale presa. Le dimensioni ridotte, e la sua compattezza, permettono di trasportare i materiali in qualsiasi posto con il minimo sforzo ed una facile operatività, garantita anche dalla funzionale retromarcia. Viene consigliata specificatamente per uso quotidiano, o per lavori di giardinaggio (anche in spazi stretti).


Vantaggi delle carriole elettriche

Giungendo alle battute finali della nostra guida, è doveroso ricordare i principali vantaggi associabili all’uso delle carriole elettriche. Il primo, facilmente intuibile, riguarda un minore sforzo da parte dell’utilizzatore. In questo caso, l’operatore, invece di sforzare braccia, schiena, spalle e gambe, lascia lavorare il motore elettrico, restando concentrato solamente sulla direzione del macchinario. Così facendo si ha la possibilità di lavorare con uno sforzo minore e soprattutto velocizzare del 70/80% il trasporto dei materiali.

Un secondo vantaggio, anticipato precedentemente, riguarda l’efficienza. Trasportare materiali con una carriola tradizionale, significa dover fare più carichi (per via della difficoltà sul trasporto) ed inserire un quantitativo minore di materiale (per via dell’ingente peso che si andrebbe a generare). Utilizzando una carriola elettrica tutto ciò sarà solamente un brutto ricordo e si potranno portare a termine lavori in poche ore e soprattutto con ottimi risultati.

banner per shortcode tg pricecut

Lascia un commento

Qui si risparmia

Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere codici sconto e offerte per i tuoi acquisti. Ci sono già + di 50.000 che risparmiano con noi ogni giorno.