Migliore tenda da campeggio 2020: classifica e guida all’acquisto

Il campeggio non conosce mezze misure. C’è chi proprio non riesce a familiarizzare con le notti a contatto con la natura e chi, non appena trova un momento libero, corre a rifugiarsi nel verde. Il bello di questa attività all’aria aperta è (anche) questo. Una volta comprato un buon equipaggiamento, ogni momento è buono per una fuga dal caos cittadino. Isolato alle porte del tuo bosco preferito o in compagnia degli amici, l’importante è che tu abbia il materiale giusto. Se sei alla ricerca della migliore tenda da campeggio, leggi la nostra classifica e guida all’acquisto e preparati a dormire sotto le stelle.

tenda da campeggio

Trovare la tenda giusta per le proprie esigenze non è affatto facile. Non sono pochi i dubbi che possono sorgere quando si sfoglia un catalogo di tende da campeggio. Ne esistono infatti diverse tipologie, ciascuna specifica per determinate preferenze, e per un principiante può essere difficile orientarsi verso un modello o un altro. La prima domanda che devi porti è: in che contesto intendo utilizzarla? Una tenda per un campeggio estivo presenta infatti caratteristiche molto diverse da una tenda rivestita per affrontare il clima di un bosco o di una montagna. Da questo dipendono materiali e rivestimenti delle tende.

C’è poi il discorso delle forme: la classica tenda canadese che domina l’immaginario comune, ma non è affatto l’unica esistente. Essendo la più diffusa, viene prodotta in varie misure e troverai un’ampia possibilità di compromesso fra praticità e resistenza. Vi sono poi gli igloo, suggestivi perché dotati di una calotta rotonda e facili da montare. Chi predilige il comfort sceglierà invece la tenda da campeggio a casetta. In alcuni casi, si tratta di vere e proprie abitazioni smontabili, dotate di ampi spazi e separazione fra zona notte e zona giorno. Decisamente comoda per dormire, ma meno pratica da trasportare.

Ricorda inoltre che la tenda è un elemento essenziale del campeggio, ma non l’unico! Attrezzati al meglio per evitare che la tua gita nel verde si trasformi in un’esperienza traumatica. Il fornelletto da campeggio è certamente utilissimo, non solo se hai intenzione di cucinare (o, perlomeno, di farti un caffè con la moka), ma anche per assicurarti acqua calda per lavarti. Seggioline pieghevoli, materassini, sdraio e tavolini sono altri componenti aggiuntivi che possono rendere più comodo il tuo soggiorno. Anche qui, non dimenticare che ogni attrezzatura aggiuntiva sarà un peso in più da trasportare. Se la tua meta ti impedisce di portare troppo peso con te, meglio assicurarsi la protezione di una buona tenda robusta e rinunciare a portare con sé anche una seduta comoda.

Come scegliere la migliore tenda da campeggio

Come scegliere quindi la migliore tenda da campeggio per ottimizzare la tua notte sotto le stelle? Cominciamo dalla caratteristica più evidente: il materiale. Scegliendo la composizione del telo ci sono alcune qualità imprescindibili che devi pretendere, e altre che dipendono invece dall’utilizzo che vuoi fare della tua tenda. La sicurezza rientra ovviamente fra le prime. Assicurati che il materiale impiegato sia ignifugo, possibilmente con la certificazione del test CPAI-84. In secondo luogo. La resistenza del materiale. Alcune tende da campeggio possono avere un rivestimento doppio che ne assicura una maggiore robustezza. Tieni comunque presente che se la utilizzerai in estate un telo mono-rivestito è preferibile perché più traspirante.

Parliamo poi di dimensioni. In questo caso, meglio eccedere. Non necessariamente una tenda omologata per due persone sarà effettivamente adeguata a ospitare entrambi. Ricordati anche che in un campeggio la tenda, oltre a essere il tuo giaciglio, è anche il tuo ripostiglio personale. Se viaggi con uno zaino ben rifornito, scegli una tenda più grande così da poter conservare tutto e dormire comodamente. Ne esistono di varie dimensioni: da 2, da 4, da 6, da 8 persone. Allo stesso tempo, una tenda troppo grande sarà anche più ingombrante da trasportare, quindi scegli la dimensione calibrandoti anche sui mezzi che utilizzi per raggiungere la tua area da campeggio.

L’impermeabilità è un altro requisito essenziale, che si tratti di una tenda da campeggio estivo o di una a prova di freddo. La migliore tenda da campeggio è comunque quella capace di bilanciare, attraverso i materiali del telo, la giusta traspirazione del tessuto e l’impermeabilità – che si traduce anche in rapidità di asciugatura. E il pavimento? La maggior parte delle tende è rivestita con teli in polietilene o nylon sul fondo, ma è sempre consigliabile acquistare anche un materassino o una stuoia da frapporre fra te e il terreno. Indice della qualità sono anche dei  picchetti robusti (in questo caso, se non ti convincono, puoi acquistarne altri compatibili a parte) e delle cuciture solide.

Migliori tende da campeggio: la classifica

Eccoci arrivati al dunque. Le tende che ti proponiamo riassumono il meglio della qualità, della sicurezza e della praticità in commercio. Scegli il modello che fa per te ragionando sull’utilizzo che intendi farne: sei già esperto nel montarla o meglio una tenda a prova di principiante? La utilizzerai in coppia o con più persone? Trascorrerai lunghi periodi e preferisci viaggiare comodo o ti accontenti di modelli più agili da trasportare e smontare? Tira le somme e scegli la tenda che fa per te!

Skandika Montana 8-1937

Una tenda a tunnel capace di ospitare ben 8 persone. Si tratta di uno spazioso modello familiare, dotato di quattro vani: tre cabine letto (due da due persone e una da quattro) con tre ingressi distinti riparati da zanzariera e una zona giorno per il bagaglio. Fra gli accessori che ne aumentano la comodità, il gancio per la sospensione della lampada, l’apertura per i cavi e le aperture di ventilazione. Alta 200 cm, dispone anche di una colonna d’acqua da 5 metri. Le pareti sono verticali, così da facilitare i movimenti all’interno e dotate di chiusure sigillate. Perfetto per le famiglie o per gruppi di amici.

Naturehike Tende CloudUP

Questo modello ultralight è adatto alle escursioni in montagna, che richiedono un giusto compromesso fra resistenza e leggerezza. Impermeabile, è perfetta per un singolo con bagaglio ma capiente anche per una coppia. Facile da montare e smontare, è dotata di un doppio telo di buona fattura ma leggerissimo: l’intera tenda pesa solo 1740 g. Disponibile in vari modelli stagionali con falde e picchetti appositi per diversi tipi di terreni e intemperie.

Coleman Darwin Tenda Unisex

Classica tenda canadese, con tessuto impermeabile (colonna d’acqua di 3000 mm), ignifugo e fattore solare SPF 50+. Robusto e adatto a tutte le stagioni, questo prodotto della ditta leader nel settore Coleman ospita fino a 4 persone su un telo da terra integrato. Facile da montare, i paletti sono in fibra di vetro, così come il telaio, per garantire solidità alla struttura pur mantenendone la leggerezza. È dotata anche di un comodo portico esterno per tenere scarpe e bagagli.

AmazonBasics Tenda a cupola

Tenda con altezza centrale di 150 cm adatta per il soggiorno di 4 persone e facilissima da assemblare. È rivestita da uno strato antipioggia, con resistenti pareti in poliestere e pavimento saldato a vasca con bordi rialzati contro le infiltrazioni. Si presta quindi anche alle stagioni più piovose, anche se è ideale per i climi estremamente rigidi. Le aperture di circolazione dell’aria e ventilazione sono distribuite sulle pareti, sul pavimento e sui punti di sfiato in maglia sul tetto. Organizer in rete per mantenere ordinato l’interno.

Semoo Tenda da Campeggio

Tenda a igloo rivestita in doppio strato impermeabile perfetta per 3 persone, adattabile per 4. La doppia protezione esterna non impedisce la ventilazione: con soli 3,6 kg, questa tenda è al tempo stesso resistente e leggera da trasportare. Dotata di gancetto per la lanterna, è comunque molto luminosa, nonostante la protezione della zanzariera. Ingresso a D con piccola veranda antistante per proteggere gli oggetti all’esterno. Paletti e struttura in fibra di vetro e montaggio rapido e semplice, anche per i meno esperti.

Overmont Tenda Impermeabile

Una vera e propria calotta protettiva quella che ricopre questa tenda a igloo. Il telo esterno è impermeabile, antibatterico, ignifugo, dotato di zanzariera interna e capace di riparare anche dai raggi UV. Ingresso e uscita comodi con due porte a cerniera bidirezionale. La ventilazione è garantita dal condotto posto in cima alla calotta, così da permettere il ricambio d’aria anche mentre si dorme senza compromettere privacy o esporsi a insetti e agenti esterni. Nonostante la resistenza della struttura, la tenda, adatta a una coppia, è leggera da trasportare con sé e pesa solo 1,8 kg.

Geertop Tenda da Campeggio

Fra le migliori tende da campeggio adatte anche all’escursionismo c’è questo modello Geertop per due persone. Resistente a tutti i tipi di climi, comprese le condizioni meteo più umide: è dotata anche di una gonna neve oltre che di un doppio strato regolabile. Effetto antivento, impermeabilità e protezione UV incluse. Al suo interno si articola in due vestiboli addizionali. Facile da montare e da ripiegare, è anche leggera da trasportare quando si pratica alpinismo o escursionismo.

Come montare una tenda da campeggio

L’incubo di tanti aspiranti campeggiatori, ma anche degli escursionisti più avvezzi, sta proprio nel montare la tenda. Tieni intanto presente che ogni modello ha le sue regole di assemblaggio. Nonostante quindi l’esperienza, come sempre, non guasti, leggi il manuale che ricevi insieme all’acquisto della tenda; potrebbero essere necessari dei passaggi aggiuntivi non intuitivi ma essenziali. Come montare una tenda? In linea di massima, il primo passaggio fondamentale è scegliere il posto giusto. Il terreno deve essere sufficientemente pianeggiante e, per quanto possibile, non troppo roccioso o costellato da buche.

Meglio anche trovare un punto riparato dal vento e, soprattutto se è estate, non eccessivamente esposto al sole; evitare anche la vicinanza ravvicinata con alberi troppo grandi. Oltre al rischio di caduta, animali, foglie e resina minacciano di sporcare la tua tenda. Una volta piazzato il telo pavimento e orientato nel giusto verso l’ingresso della tenda, assembla fra di loro le varie aste. Parti poi dal centro del telo e comincia ad agganciarlo alla paleria in dotazione, inserendo i paletti nelle asole corrispondenti. Issa poi la struttura e assicurati che sia ben agganciata al suolo mediante i picchetti, da piantare direttamente nel terreno. Se si tratta di un ambiente roccioso, potresti aver bisogno di un martello per assicurare bene la tenda.

Come lavare una tenda da campeggio

Acquistando un buon prodotto fai un investimento a lungo termine: se la qualità dei materiali e la resistenza della struttura lo permettono, la tenda accompagnerà tutti i tuoi viaggi, dai campeggi estivi alle esperienze in montagna ai semplici picnic in giardino. Per mantenere a lungo il telo è però importantissimo conservarlo al meglio. Come lavare una tenda da campeggio? Il modo più rischioso di farlo è utilizzando la lavatrice. Le alte temperature, la violenza delle centrifughe e i saponi aggressivi sono una vera e propria minaccia anche per i tessuti migliori. Evita quindi di utilizzare i lavaggi meccanici e affidati al buon vecchio olio di gomito: non ci vorrà molto e garantirai lunga vita alla tua tenda.

Allunga il telo su un pavimento o, meglio ancora, all’aperto. Spazzola con una spazzolina a setole morbide il grosso dei residui: terra, sassolini, sabbia, ghiaia e chi più ne ha più ne metta. Non lasciarti ingannare dalla resistenza del telo agli agenti atmosferici: strofinandolo con troppa energia o utilizzando prodotti troppo aggressivi rischi di rovinare lo strato impermeabile della tua tenda. Strofina poi delicatamente con una spugnetta morbida o un panno umido e pulisci eventuali aloni di sporco utilizzando un sapone delicato/neutro. Risciacqua infine con acqua tiepida.

Altro consiglio per allungare la vita di una tenda è quello di lasciarla asciugare completamente prima di riporla nella sua sacca, che sia dopo averla lavata o dopo una notte di pioggia. Il pericolo muffa è dietro l’angolo. Allo stesso modo, fai ventilare l’interno della tenda periodicamente quando è montata. Quando la riponi, infine, evita di ripercorrere sempre le stesse pieghe. Rischieresti, col tempo, di lacerare il tessuto lungo le linee di piegatura e di ritrovarti all’improvviso con una “finestra” non richiesta.

Giuseppe

Ciao, il mio nome è Giuseppe. Ho 22 anni e sono uno studente di ingegneria informatica.
Mi piace fare acquisti online e consigliare i prodotti migliori ai miei amici.

View All Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *