Migliori lavatrici slim 2021: classifica e guida all’acquisto

La lavatrice è uno degli elettrodomestici più presenti all’interno di un’abitazione. Tuttavia, si tratta di un elettrodomestico abbastanza ingombrante, date le sue dimensioni, soprattutto in caso si risieda in soluzioni abitative dal ridotto spazio.

Nonostante ciò, esistono specifici modelli di lavatrici dalle ridotte dimensioni, che permettono di salvare notevole spazio. Si tratta delle lavatrici slim, lavatrici molto più sottili di quelle classiche, considerate quasi come delle mini lavatrici.

Nella guida di oggi andremo a vedere come utilizzare queste macchine, perché acquistarle, ma soprattutto come orientarsi verso il miglior acquisto. A questo scopo abbiamo realizzato una classifica dove sono presenti alcune tra le migliori lavatrici slim in commercio. Ogni singolo prodotto è stato analizzato nel dettaglio, in modo da orientare al meglio l’utente verso un acquisto consapevole.

Cosa sono le lavatrici slim

Le lavatrici slim sono un tipo di lavatrice particolarmente indicato per i piccoli spazi. Queste, infatti, sono caratterizzate da una struttura dalle dimensioni minori rispetto ad una lavatrice classica e da un cestello dalla capacità di carico minore di quello delle lavatrici normali. Così come queste ultime, possono essere ad installazione libera o da incasso, adattandosi così ad ogni esigenza.

Come scegliere la migliore lavatrice slim

Prima di orientarsi verso l’acquisto di una lavatrice slim, ci sono delle considerazioni da fare. Ogni modello è caratterizzato da determinate specifiche tecniche, spesso incomprensibili, ma essenziali per effettuare un acquisto consapevole. Andiamo a vederle nel dettaglio.

Capienza

Una delle caratteristiche principali di cui tener conto è la capienza del cestello. Le lavatrici slim hanno una capacità di carico minore di quelle standard, ma questo dettaglio non sempre è un male.

Solitamente i modelli slim hanno una capacità di carico variabile tra i 5 e gli 8 kg, capacità che da un lato non permette di inserire grandi quantità di capi da lavare, ma dall’altro può rappresentare un grande vantaggio. Questo perché non sempre si riesce a riempire completamente il cestello di una lavatrice normale, divenendo così costretti ad aspettare anche una settimana per fare una lavatrice, o facendo partire un carico semivuoto.

Ciò comporterebbe l’utilizzo della stessa quantità d’acqua e d’energia di un carico normale, nonostante ci siano pochissimi indumenti all’interno. Le lavatrici slim evitano questo problema, permettendo (per alcuni modelli) di adeguare acqua ed energia al peso del carico inserito.

Funzioni

Molti modelli sono dotati di numerosi programmi di lavaggio. Questo è un fattore da non sottovalutare poiché programmi di lavaggio diversi permettono di effettuare lavaggi specifici per ogni esigenza. Tra le varie funzioni, troviamo la partenza ritardata, che dà la possibilità di impostare l’inizio del ciclo di lavaggio fino a 24 ore, permettendo così di far partire un ciclo anche di notte, durante la fascia oraria più economica. Ancora, ci sono programmi specifici per indumenti dei bambini, che consistono in numerosi risciacqui, in modo da eliminare quasi del tutto germi e batteri (fino al 99.9%).

Classe energetica

La classe energetica è uno dei dettagli tecnici più importanti. Questa specifica influisce sulla quantità di energia elettrica consumata dall’elettrodomestico. La classe energetica può variare dalla più bassa, ossia G, fino ad arrivare alla A+++.

Gli elettrodomestici appartenenti alla fascia più alta hanno un prezzo maggiore rispetto a quelli con classe energetica bassa, ma permettono notevoli risparmi in termini di bollette. Ad esempio, una classe energetica A+++ permette un risparmio energetico del 50% rispetto alla classe A+.

Migliori lavatrici slim: la classifica

Ed ecco, a seguire, la classifica dove sono state elencate alcune tra le migliori lavatrici slim attualmente presenti in commercio. Ogni modello è stato analizzato nel dettaglio, evidenziando le caratteristiche tecniche e funzionali.

Candy GrandOvita

Candy GrandOvita

Il primo modello della nostra classifica è la Candy GrandOvita, una lavatrice slim dalle dimensioni di 60 x 85 x 34 cm. Il cestello ha una capacità di carico di 5 kg che, insieme alla classe energetica A+++, consente un notevole risparmio energetico. Questo modello utilizza la tecnologia Candy Mix Power System+, che sfrutta l’iniezione diretta di acqua pulita e detersivo sugli indumenti.

E’ dotata di un display molto ampio, dove vengono visionati i dettagli sul programma scelto, fornendo informazioni anche sul tempo mancante alla fine del lavaggio. Tra i vari programmi è possibile impostarne uno con ciclo di lavaggio breve, a scelta tra 14/34/44 minuti. Presente anche un programma Baby, che permette di igienizzare i capi dei più piccoli.


BEKO WTXS61032W

BEKO WTXS61032W

Il brand Beko entra in classifica con il modello WTXS61032W. Ha una capienza del cestello di 6 kg, con una velocità massima di rotazione di 1000 giri/min. Gode di una classe energetica A+++, che permette un notevole risparmio energetico.

E’ un modello ad installazione libera, fattore che permette di installarla dove meglio si crede, a seconda degli spazi a disposizione. Ha un livello di rumore di 77 dB, tutto sommato nella media, che permette un utilizzo dell’elettrodomestico anche di notte.


CANDY SMART

CANDY SMART

Candy torna tra le migliori lavatrici slim con il modello CS4 1272D3/1-S. E’ una lavatrice slim a carica frontale, dalle dimensioni di 60 x 43.2 x 85 cm. La sua potenza consente di ottenere una velocità massima di 1200 giri/min, consentendo comunque un notevole risparmio energetico, grazie alla classe energetica A+++. Il cestello ha un carico di 7 kg, che permette di lavare una notevole quantità di indumenti, pur essendo slim.

Caratteristica di questo modello è la connettività NFC, che permette di migliorare la qualità dei lavaggi. E’ possibile impostare la partenza ritardata fino ad un massimo di 24 ore, o selezionare programmi brevi della durata di 14-30-44-59 minuti. Nel cestello è presente un rilevatore di peso, che è in grado di riconoscere la quantità di indumenti da lavare, regolando acqua ed elettricità da utilizzare.


LG Lavatrice Slim Smart AI DD

LG Lavatrice Slim Smart AI DD

LG entra in classifica con il modello F2WTaS6AIDD, una lavatrice slim a carica frontale e a libera installazione. Ha un cestello dotato di un carico nella media, di 6.5 kg, con una velocità di rotazione di 1200 giri/min. La sua caratteristica chiave è il sistema di intelligenza artificiale AI DD, che permette di rilevare il peso del carico di indumenti inseriti nel cestello. Grazie ad un sensore, una volta rilevato il peso, utilizzerà la giusta quantità d’acqua necessaria a quello specifico carico.

La lavatrice è dotata di un sistema di connettività Wi-Fi e, tramite l’applicazione SmartThinQ, sarà possibile gestire il proprio bucato dal proprio dispositivo mobile. Il programma Allergy Care utilizza il vapore, che permette di igienizzare ancora più a fondo i capi, eliminando circa il 99.9 % di germi, batteri ed acari, risultando la scelta perfetta per soggetti allergici.


SMEG Lavatrice Slim LBW610CIT3

SMEG Lavatrice Slim LBW610CIT3

La SMEG presenta la sua proposta di lavatrice slim: il modello LBW610CIT3. E’ un modello a carica frontale, a libera installazione, profonda solo 40 cm. Ha un cestello con una capacità di carica di 6 kg, un po’ ridotta rispetto alla media, ma adatta alla vita di un single. Ha una velocità di rotazione di 1000 giri/min, fattore che permette un buon risparmio energetico, data la bassa potenza di rotazione.

Tra i diversi cicli di lavaggio troviamo il lavaggio rapido, di soli 15 minuti, che lava ad una temperatura di 30 gradi, ossia un lavaggio ottimo per carichi mediamente sporchi. E’ presente anche il programma Cotone Eco 20 gradi, che assicura il miglior risparmio energetico con un’ottima prestazione.


Haier HW80-B14876

Haier HW80-B14876

L’ Haier HW80-B14876 è un modello slim a carica frontale, a libera installazione. E’ dotata di un cestello con una capacità di carico di 8 kg. La sua classe energetica A+++ -40% consente un risparmio del 40% in più rispetto alla normale classe energetica A+++.

Il motore sfrutta la tecnologia Direct Motion, collegata direttamente al cestello, che permette di evitare numerosi danni ai componenti e di garantire una maggiore durata alla lavatrice. E’ dotata della funzionalità Steam Wash, che tramite l’utilizzo del vapore permette al detersivo di penetrare molto più in profondità, garantendo la pulizia anche delle macchie più ostinate.


Electrolux PerfectCare 600

Electrolux PerfectCare 600

Tra le migliori lavatrici slim abbiamo innserito anche l’Electrolux PerfectCare 600. Le sue dimensioni sono di 59.5 x 38 x 84.5 cm, con spessore davvero minimo, che permette di posizionare questa lavatrice anche negli spazi più ristretti. La sua classe energetica è una A+++, che permette un notevole risparmio energetico.

Il cestello, con una velocità di rotazione di 1200 giri/min, ha una capienza massima di 6 kg, non così eccessiva, ma perfetta per chi vive da solo.

Sul frontalino dei comandi sono presenti funzionali pulsanti per muoversi tra le varie funzioni della lavatrice. Tra queste troviamo la possibilità di ritardare la partenza del ciclo di lavaggio, con la possibilità di impostare fino a 20 ore. Il programma di lavaggio Mini permette di effettuare un ciclo di lavaggio della durata di soli 20 minuti. Presente anche la modalità Stiro Facile, che evita un’eccessiva formazione di pieghe durante il lavaggio e che consente di stirare gli indumenti molto più facilmente.


Hisense WFGE70141VM/S

Hisense WFGE70141VM

La Hisense WFGE70141VM/S è una lavatrice slim a carica frontale. Ha una capacità di carico pari a 7 kg, con una velocità di rotazione che raggiunge i 1400 giri/min. Una velocità così elevata permette di centrifugare al meglio i capi, evitando di ritrovarsi indumenti eccessivamente umidi che si asciugano in diversi giorni. Il cestello ha una forma decisamente caratteristica.

Il design Wave Plus permette infatti di lavare i capi come fossero trattati a mano, permettendo così di lavare anche quelli più delicati. La tecnologia Steam Mix utilizza il vapore alla fine del ciclo di lavaggio, consentendo di lavare maggiormente i capi in profondità, rendendoli puliti e morbidi. L’Allergy Care, che consiste di un lavaggio a temperature elevate e di un risciacquo extra, rende questa lavatrice slim particolarmente adatta ai soggetti allergici. Il Baby Care, inoltre, effettua diversi risciacqui, in modo che i bambini, dalla pelle molto più sensibile rispetto a quella degli adulti, non risentano di alcun tipo di reazione allergica.


Indesit Lavatrice Slim a carica frontale

Indesit Lavatrice Slim a carica frontale

L’Indesit EWUD 41051 W EU N è un modello di lavatrice slim a carica frontale. Ha un cestello con un carico di 4 kg, che può raggiungere una velocità di rotazione di 1000 giri/min. Utilizza la tecnologia Water Balance Plus, una tecnologia che sfrutta un sensore in grado di regolare il consumo dell’acqua a seconda del carico inserito nel cestello.

Ha dimensioni 85 x 59.5 x 32.3 cm, che la rendono un modello tra i più compatti in commercio, perfetta per chi dispone di poco spazio in casa. Dotata di numerosi cicli, come ad esempio lavaggi rapidi, un ciclo per i capi sportivi e programmi specifici per seta e lana.


SanGiorgio SES510D

SanGiorgio SES510D

L’ultimo prodotto che si posiziona nella nostra classifica è targato SanGiorgio. Il noto brand italiano propone il modello SES510D, una lavatrice slim a carica frontale, con classe A+. Ha dimensioni ridotte, pari a circa 59.5 x 45 x 85 cm. E’ dotata di un cestello con capacità di carico di 5 kg ed una velocità di rotazione massima di 1000 giri/min.

E’ possibile scegliere tra ben 15 diversi cicli di lavaggio. Tra questi spiccano il lavaggio per i piumoni, quello specifico per la lana e quello per i capi sportivi. Su tutti i programmi è possibile impostare la partenza ritardata, consentendo così di poter far partire la lavatrice anche nelle ore notturne, sfruttando la fascia di prezzo più economica. E’ presente un controllo anti trabocco ed una sicurezza per i bambini.


Perché scegliere una lavatrice slim

Come accennato in precedenza, una lavatrice slim è solo una lavatrice dal formato un po’ più piccolo. Ci si potrebbe quindi chiedere perché preferirla ad una normale lavatrice.

Innanzitutto, il primo vantaggio è dato proprio dal fatto che sia slim. E’ una lavatrice che occupa molto meno spazio di una lavatrice classica, permettendo così di poterla posizionare anche negli spazi più piccoli. Le sue ridotte dimensioni la rendono infatti della grandezza ideale per piccoli monolocali, dove solitamente non c’è molto spazio per questi elettrodomestici.

Il suo cestello ha un carico decisamente minore, questo comporta un minor utilizzo di acqua ed elettricità per metterlo in funzione, riducendo di molto le spese. E’ la soluzione perfetta per chi vive da solo e ha poca roba da lavare. Infatti, se si dovesse usare una normale lavatrice per un piccolo carico, si consumerebbe comunque un’enorme quantità di energia. Inoltre, molte di queste lavatrici sono ad installazione libera, permettendo così di installarle dove meglio si crede.

Come usare una lavatrice slim

Dopo aver analizzato l’elenco delle migliori lavatrici slim vediamo alcune linee guide per il suo utilizzo, il quale è pressoché identico all’utilizzo di una lavatrice normale. Tuttavia, utilizzare una lavatrice non è così semplice come potrebbe sembrare. A seguire alcuni accorgimenti:

  • Per effettuare un buon lavaggio con una lavatrice slim, in primis, si parte dalla scelta dei detersivi. In commercio ci sono diverse tipologie di detersivi, che si differenziano per formato e funzionalità. Si trovano infatti detersivi specifici per capi colorati, capi bianchi, neri o detersivi generici.Per iniziare si può optare per un detersivo generico, molto versatile, adatto ad ogni capo. Oltre al detersivo va acquistato anche un ammorbidente, che rende appunto morbidi gli indumenti. Inoltre, si può considerare anche l’utilizzo di additivi disinfettanti, che permettono di eliminare al 99% germi e batteri.
  • Detersivo, ammorbidente ed additivo vanno poi inseriti nello sportello di lavaggio, suddividendoli nei vari scomparti, a seconda di come indicato nel manuale d’uso del modello di lavatrice slim acquistato.
  • E’ importante informarsi sulla tipologia di lavaggio che possono subire gli indumenti. Per fare ciò basterà leggere le informazioni riportate sull’etichetta di lavaggio, presente all’interno di ogni indumento. Su di esse possiamo trovare informazioni sulla temperatura di lavaggio, se possono essere centrifugati e soprattutto se si possono o meno lavare in lavatrice.
  • Una volta chiarito ciò, si possono quindi inserire i capi nel cestello della lavatrice.
  • Nel caso in cui si stiano lavando capi di colori diversi, è necessario inserire qualche foglio di Acchiappacolore. Sono fogli che evitano che il colore scaricato da un determinato capo possa essere trasferito su un capo più chiaro, variandone il colore. La quantità di fogli da inserire dipende dalla quantità di carico da lavare. Trattandosi di una lavatrice slim, solitamente bastano 1-2 fogli.
  • Se fossero presenti macchie localizzate sugli indumenti, si consiglia di trattarle preventivamente al lavaggio con uno smacchiatore o uno sgrassatore.
  • Si passa quindi alla scelta del programma di lavaggio. Molti modelli sono dotati di numerosi cicli di lavaggio diversi, specifici per ogni esigenza. La maggior parte dei programmi permette di modificare temperatura e velocità di centrifuga, fattore che può ridurre o aumentare i tempi di lavaggio e permettere di adattarle maggiormente il ciclo agli indumenti.

banner per shortcode tg pricecut

Lascia un commento

Qui si risparmia

Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere codici sconto e offerte per i tuoi acquisti. Ci sono già + di 50.000 che risparmiano con noi ogni giorno.