Migliori passapomodoro elettrici 2021: classifica e guida all’acquisto

Uno degli strumenti da cucina più diffusi è il passapomodoro elettrico. Questo elettrodomestico ha rivoluzionato il modo di preparare il sugo. Grazie ad esso, infatti, è possibile fare la passata di pomodoro fatta in casa, utilizzando ingredienti a km 0, sostituendo le passate del supermercato.

Nella guida di oggi, dunque, abbiamo pensato di mostrare il suo funzionamento e vedere come scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Inoltre, abbiamo stilato una classifica con i migliori passapomodoro elettrici in commercio, selezionati per caratteristiche e funzionalità, così da orientare l’utente verso il miglior acquisto.

Com’è fatto un passapomodoro elettrico

Il passapomodoro elettrico è un elettrodomestico che permette di trasformare pomodori interi in una passata di pomodoro. È composto da diverse parti, molte delle quali smontabili, in modo da permettere un facile lavaggio dello strumento. Eccole a seguire:

  • Imbuto: al suo interno vengono inseriti i pomodori da passare.
  • Coclea: è una spirale, realizzata generalmente in metallo, che permette di schiacciare i pomodori, rimuovendo gli scarti come i semi.
  • Filtro: è formato da una rete, solitamente realizzata in metallo. La sua maglia deve essere estremamente sottile, in modo da rimuovere i restanti semi minori e pezzi di pelle separati dalla coclea.
  • Motore: si tratta di una delle componenti più importanti e permette di separare la polpa del pomodoro dai semi, imprimendo forza e facendo girare la coclea.
  • Ciotola: non tutti i modelli ne sono dotati. Rappresenta un recipiente, solitamente in plastica o in acciaio, dove andrà a depositarsi la passata appena fatta.

Come scegliere il miglior passapomodoro elettrico

La scelta di un passapomodoro elettrico non è così intuitiva. Come ogni elettrodomestico, infatti, il passapomodoro è dotato di diversi fattori che lo caratterizzano, fattori di cui tener conto prima di effettuare l’acquisto.

Motore

Il motore è l’elemento più importante da considerare prima di acquistare un passapomodoro elettrico. Da esso, infatti, dipende la velocità della coclea, componente che permette la separazione della polpa di pomodoro dagli scarti. La potenza del motore può variare dai 200 W fino ad arrivare ad oltre 800. L’ideale sarebbe orientarsi su un motore di media potenza, di modo da ottenere ottime prestazioni ma senza spendere troppa energia.

Materiale

E’ importante che il passapomodoro elettrico sia realizzato con materiali resistenti, di modo da farlo durare più a lungo. La scelta può quindi ricade su componenti realizzate in acciaio inox o ghisa, materiali molto resistenti, con bassissimo rischio di danneggiarsi con l’usura.

Accessori

La scelta di un prodotto dotato di diversi accessori, fa si che il passapomodoro elettrico possa servire anche ad altro utilizzo. Molti accessori, infatti, permettono di utilizzare il passapomodoro anche come tritacarne o grattugia. In questo modo, con l’acquisto di un solo prodotto, si disporrà di un macchinario altamente versatile, utile a più scopi.

Migliori passapomodoro elettrici: la classifica

Ed ecco di seguito la classifica, da noi stilata, dove sono presenti alcuni tra i migliori passapomodoro elettrici in commercio. Ogni modello è stato analizzato nel dettaglio, evidenziandone specifiche tecniche e caratteristiche funzionali.

Montini 9512010 Spremy

Montini 9512010 Spremy

Il primo prodotto presente nella nostra classifica è uno dei più venduti sul mercato. È realizzato in acciaio inossidabile ed ha un design caratterizzato da due colori: il classico grigio dell’acciaio e il rosso. Le sue dimensioni ridotte gli permettono di essere considerato uno dei prodotti più comodi nell’utilizzo casalingo. Il suo motore da 170 W riesce a far girare le lame in due direzioni e permette a questo dispositivo di produrre 30 kg di polpa per ogni ora di funzionamento.


Reber Spremitore Elettrico 9008 N

Reber Spremitore Elettrico 9008 N

Il passapomodoro 9008 della Reber è dotato di numerosi componenti, quali: cono, imbuto, sgocciolatoio e paraspruzzi costruiti in acciaio inox. Il suo corpo, invece, è composto in ghisa verniciata, con vernici epossidiche, adatte all’utilizzo alimentare. Il motore ha una potenza di 400W, valore che permette di passare dai 70 ai 140 kg di pomodori ogni ora.

L’elica che trita il pomodoro e ne separa la polpa dai semi è in resina acetalica ad alta resistenza. Questo materiale permette all’elica di supportare temperature fino a 220 gradi. Data la costruzione in materiali solidi e di qualità, il peso di questo modello è di 9.5 kg.


Ardes AR7400

Ardes AR7400

L’Ardes AR7400 è uno dei passapomodoro elettrici più venduti. È realizzato in alluminio pressofuso, successivamente verniciato, mentre la coclea è in nylon. Questo modello, totalmente made in Italy, ha una potenza di 700 W, che permette di passare fino a 150 kg all’ora, consentendo una lavorazione continua di 10 minuti, di modo da evitare il surriscaldamento del motore.

In ultimo, non per importanza, il peso ridotto e le grandezze nella media, permettono di spostarlo facilmente, senza grossi sforzi, e di poterlo trasportare in ogni occasione, in base alle proprie esigenze.


Passapomodoro RGV

Passapomodoro RGV

Il passapomodoro RGV e’ un apparecchio multifunzione. E’ in grado, infatti, grazie ai suoi accessori in dotazione, di poter essere utilizzato per tritare altri tipi di alimenti, come ad esempio carne e formaggio. Tra gli accessori, troviamo tre trafile di diverse dimensioni, utilizzabili per macinare la carne. Il motore ha una potenza di 500W, che permette alle sue quattro lame di girare in due sensi: orario e anti-orario. Le dimensioni ridotte, pari a circa 43.2 x 25 x 22 cm, lo rendono perfetto per l’utilizzo casalingo.


MFG SPREMIPOMODORO

MFG SPREMIPOMODORO

L’MFG propone un passapomodoro professionale a banchetto. La presenza del banchetto integrato consente maggiore stabilità durante l’utilizzo, di modo da lavorare senza preoccuparsi di inserire rialzi. Ha una potenza di 372 W, potenziata a 550 W.

Il macchinario è realizzato interamente in acciaio inox, materiale che lo rende robusto e duraturo nel tempo. Il becco a collo alto permette di inserire diversi pomodori, senza rischiare di farli cadere all’esterno. Con l’acquisto di questo modello si avranno 2 anni di garanzia compresi nel prezzo.


AICOK MG2950R

AICOK MG2950R

L’Aicok presenta il modello MG2950R, un passapomodoro elettrico 5 in 1. Con l’acquisto dello stesso, non avrete solo un passapomodoro, ma anche la possibilità di utilizzare 4 funzionalità diverse, quali quella di tritacarne, macchina per salsiccia, fabbricatore di kubbe e la grattugia di verdure. Sono infatti presenti 3 piastre di taglio diverso, realizzate in acciaio inox, a scelta tra 3 mm, 5 mm ed 8 mm per la macinazione della carne. Oltre ciò, ricordiamo 4 lame in acciaio inox, ottime per affettare e macinare con facilità ogni alimento.

E’ possibile impostare 2 diversi livelli di velocità, da scegliere a seconda dell’alimento da triturare. Nel caso del pomodoro, ad esempio, si opterà per la velocità lenta. I componenti sono tutti estraibili e facili da lavare, ma esclusivamente a mano e con un detergente neutro. Alla fine dei conti questo prodotto ha tutte le carte in regola per essere considerato uno dei migliori passapomodoro elettrico.


TRE SPADE BIG-2P ELEGANT

TRE SPADE BIG-2P ELEGANT

Il noto brand italiano Tre Spade entra in classifica con il Big-2p Elegant. Si tratta di un passapomodoro professionale, dotato di un motore con una potenza di 600 W. La qualità dei materiali, tipica di questa azienda, emerge totalmente in questo prodotto.

E’ infatti realizzato in acciaio inox, materiale che permette una facile e rapida pulizia dei componenti. L’elica, invece, è completamente realizzata in ghisa, materiale altamente resistente, che permette di creare una polpa dalla densità omogenea, garantendo prestazioni di alta qualità. Grazie ai 160 giri/min dell’elica, riesce infatti a produrre fino a 1000 kg di prodotto all’ora.


Moulinex ME2071

Moulinex ME2071

Il Moulinex ME2071 possiede una doppia funzionalità: passasalsa e tritacarne. E’ infatti dotato di diversi coni intercambiabili, ognuno adatto ad una specifica funzione. Dispone di un motore con una potenza da 500 W, mentre la potenza del motore bloccato è pari a 1300 W. Grazie alla stessa, riesce a far girare la coclea ad una velocità tale da lavorare fino ad 1.5 kg /min di carne.

Con l’acquisto di questo modello sono inclusi diversi accessori, tra cui quello per passare i pomodori, il tritacarne, un cono per grattugiare ed uno per affettare i salumi. In ultimo, non per importanza, ricordiamo la presenza di un pratico vano porta cavo.


REBER 10900N

REBER 10900N

Reber torna in classifica con il 10900N. E’ un passapomodoro elettrico professionale, che permette di produrre grandi quantità di passata di pomodoro, dai 70 ai 140 kg l’ora. Il punto di forza di questo modello è sicuramente dato dal motore. E’ un motore a risparmio energetico, che permette di consumare al massimo 250 W.

I materiali usati sono di alta qualità. L’elica elicoidale, ad esempio, è realizzata in resina acetalica, materiale idoneo al contatto con gli alimenti, in grado di resistere a temperature che vanno anche oltre i 200 gradi. Le dimensioni compatte, unite al peso nella media, permettono di poterlo trasportare senza sforzi, sulla base delle proprie esigenze e necessità.


Bosch MFW68660 ProPower

Bosch MFW68660 ProPower

Anche Bosch entra nella classifica dei migliori passapomodoro elettrici. È un prodotto professionale, con un motore dalla potenza di 800 W ed una potenza di blocco da 2200 W. La caratteristica principale è data dalla funzionalità di tritacarne. Tra i 20 accessori troviamo diversi puntali, che permettono di creare polpette, di macinare carne e pesce o di grattugiare del formaggio. Il diametro del disco tritacarne è di 8 cm, diametro che permette di inserire una grande quantità di cibo da sminuzzare o passare.


Come funziona il passapomodoro elettrico

Ma come funziona nel dettaglio un passapomodoro elettrico? La funzione primaria del passapomodoro è quella di dividere la polpa del pomodoro da semi e buccia, di modo da creare una purea omogenea ed uniforme, perfetta per preparare sughi. Come accennato in precedenza, questo tipo di passapomodoro si differenzia da quello manuale per la presenza del motore. A seguire, alcuni punti chiave:

  • Prima di tutto viene inserita la verdura o i pomodori da passare nell’imbuto
  • Successivamente, i pomodori inseriti passano attraverso la coclea. Questa componente permette di separare il corpo del pomodoro da semi e buccia.
  • La coclea funziona grazie all’azione del motore, situato alla base del passapomodoro. Il motore, infatti, imprime forza alla coclea, facendola girare, permettendo cosi la separazione della polpa dagli scarti.
  • La presenza del filtro, andrà successivamente a rimuovere ulteriori ed eventuali scarti, di modo che possa fuoriuscire solo passata omogenea.
  • Il composto finale viene solitamente raccolto all’interno di un vassoio integrato.

Tipologie di passapomodoro elettrici

Come si è potuto osservare dando un’occhiata alla nostra classifica, esistono diversi modelli di passapomodoro elettrici. Tuttavia, tutti questi modelli si possono distinguere in due grandi categorie: i passapomodoro con banchetto ed i passapomodoro da tavolo.

Passapomodoro con banchetto

Il passapomodoro con banchetto è una tipologia specifica, dotata di un banchetto integrato, attaccato alla base dell’elettrodomestico. Le grandi dimensioni fanno di questo modello un prodotto adatto a produrre grandi quantità di passata di pomodoro, risultando così adatto per l’utilizzo professionale. Inoltre, il banchetto è studiato appositamente per garantire la giusta altezza del piano di lavoro.

Passapomodoro da tavolo

Il passapomodoro da tavolo, invece, ha dimensioni decisamente più ridotte, mostrandosi così molto più compatto ed adatto all’utilizzo casalingo. Sotto al corpo motore sono presenti delle funzionali basi piatte, che permettono di posizionare l’elettrodomestico su qualsiasi superficie.

A differenza del modello con banchetto, in questo caso, sta all’utente assicurarsi di mantenere il macchinario fermo ed immobilizzato. Inoltre, il passapomodoro da tavolo necessita di un rialzo, di modo che la passata fuoriuscente abbia lo spazio adeguato a venir fuori.

Quali sono le migliori marche

Come esposto all’interno della nostra classifica, sono emersi passapomodoro di marche e tipologie diverse. Risulta quindi difficile orientarsi su quella più adatta alle proprie necessità ed esigenze. Ma quali sono le marche più richieste? Eccole a seguire:

Tre Spade

Tre Spade è una nota azienda italiana, nata nel 1894 come impresa familiare e lanciata nel mercato con la produzione dei primi macinacaffè. Nel corso degli anni si è poi specializzata nella produzione dei componenti meccanici delle auto e negli strumenti per le lavorazioni agricole.

Nei primi anni del 900 ha ampliato i suoi ambiti di produzione, arrivando a produrre ottimi strumenti da cucina, tra cui i passapomodoro. I loro passapomodoro, infatti, sono tra i prodotti professionali più apprezzati in commercio. Vengono utilizzati materiali di altissima qualità e altamente resistenti e duraturi, come la ghisa o l’acciaio inox. Offrono le migliori prestazioni in commercio, ad un prezzo competitivo.

RGV

Altro brand italiano dai prodotti professionali è la RGV. Nasce negli anni 80 come azienda produttrice di affettatrici professionali, per poi ampliare il proprio mercato con strumenti da cucina per uso domestico. I suoi passapomodoro sono prodotti professionali, che permettono di produrre grandi quantità di passata di pomodoro. E’ uno dei migliori brand per quanto riguarda il rapporto qualità prezzo.

Moulinex

L’azienda francese Moulinex è uno dei leader nel mercato dei piccoli elettrodomestici da cucina. I suoi prodotti sono tutti professionali e quelli ad uso domestico sono tra i migliori in merito a materiali utilizzati e prestazioni.

Come si usa il passapomodoro elettrico

Vediamo nel dettaglio come utilizzare questo strumento. A differenza di un passapomodoro manuale, infatti, quello elettrico richiede attenzione durante l’utilizzo. A seguire alcuni semplici passaggi.

  • L’utilizzo corretto di questo elettrodomestico parte dalla preparazione dei pomodori. E’ essenziale, infatti, inserire pomodori della grandezza adeguata, in modo da non intasare il macchinario. Nel caso siano troppo grandi, è consigliato tagliarli in più parti prima di procedere con l’inserimento.
  • Prima di inserire i pomodori, è opportuno lavarli accuratamente, procedendo con la rimozione del picciolo.
  • Una volta pronti, i pomodori vanno inseriti nella ciotola ad imbuto.
  • Si può quindi attivare la macchina, che penserà al resto in modo autonomo, schiacciando i pomodori e creando la purea.
  • Gli scarti, come semi e buccia, verranno espulsi e dallo sgocciolatoio fuoriuscirà il pomodoro passato.
  • E’ quindi essenziale munirsi preventivamente di una ciotola da posizionare sotto lo sgocciolatoio, qualora non sia integrata con il prodotto.

Come pulire il passapomodoro elettrico

Una volta compreso come utilizzare un passapomodoro elettrico, vediamo come effettuare una corretta pulizia dello stesso.

La maggior parte dei modelli di passapomodoro elettrico presenti in commercio, è formata da componenti smontabili, realizzati in materiali che permettono di poterli inserire in lavastoviglie. In questo caso, quindi, basterà smontare il passapomodoro ed inserire i pezzi nella lavastoviglie, ove indicato dal manuale d’uso.

Nel caso in cui non fosse possibile, bisognerà lavare il passapomodoro a mano. Si comincia quindi smontando il passapomodoro, verificando la presenza o meno di eventuali residui grossolani al suo interno. Si passa quindi alla rimozione degli stessi, sciacquando il componente interessato con dell’acqua.

Una volta rimossi i residui più grossi, è possibile riempie il lavandino d’acqua calda e detersivo per i piatti, lasciando i componenti in ammollo, per circa 20 minuti. Trascorso questo tempo si può procedere con il lavaggio effettivo, utilizzando spugna e sapone. Avendo tenuto i componenti in ammollo, la pulizia sarà molto più semplice da effettuare.

Attenzione a non utilizzare mai dell’acqua per pulire il corpo motore. Per lo stesso, basterà utilizzare un panno umido, in modo da rimuovere eventuali macchie di pomodoro.

FAQ

Un passapomodoro elettrico rimuove i semi e la buccia?

Si, all’interno della nostra guida completa abbiamo esposto in modo chiaro e dettagliato il funziona step by step. Dallo stesso si evince come il passapomodoro elettrico rimuova sia i semi sia le bucce, lasciandoli all’interno di un apposito vano, o trattenuti da un filtro (se presente).

È possibile passare anche altri ortaggi oltre ai pomodori?

Si, il particolare sistema di taglio, soprattutto per specifici prodotti che permettono di cambiare le lame, dà la possibilità di triturare e sminuzzare sia pomodori sia altri ortaggi. Oltre a ciò, specifici passapomodoro possono essere utilizzati anche per macinare carne o pesce.

Quanto pesa un passapomodoro elettrico?

All’interno del nostro approfondimento abbiamo esposto una classifica completa e dettagliata con i migliori passapomodoro elettrici presenti in commercio. Dall’analisi si è evinto un peso medio pari a circa 7-10 kg. Nonostante ciò, alcuni prodotti più professionali, soprattutto con accessori composti da metalli pesanti, possono arrivare a superare anche i 15 kg.

banner per shortcode tg pricecut

Lascia un commento

Qui si risparmia

Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere codici sconto e offerte per i tuoi acquisti. Ci sono già + di 50.000 che risparmiano con noi ogni giorno.