Migliori sanificatori ad ozono 2021: classifica e guida all’acquisto

Abbiamo imparato a comprendere quanto sia importante per la salute occuparsi della pulizia tanto della casa quanto dei luoghi di lavoro. I classici prodotti per pulire sono utili, ma vanno poi accostati a strumenti in grado di igienizzare e, soprattutto, sanificare anche l’aria dei luoghi chiusi. Ecco perché stanno prendendo sempre più piede i sanificatori a ozono.

Questi macchinari richiedono precisi protocolli di impiego ma garantiscono un risultato ottimale dal punto di vista igienico, con un netto risparmio anche in termini di tempo e fatica. I sanificatori a ozono sono quindi adatti sia per gli ambienti più delicati, come quelli aperti al pubblico o che ospitano molte persone, sia per le pulizie quotidiane della casa.

Se vuoi saperne di più, continua a leggere la nostra classifica e guida all’acquisto con i migliori sanificatori ad ozono in commercio. Ti spiegheremo anche come funziona un sanificatore ad ozono e come utilizzare questi dispositivi, per aiutarti a capire se questi dispositivi fanno al caso tuo!

Cos’è e a cosa serve

Un sanificatore a ozono è un dispositivo in grado di sfruttare il potere ossidante dell’ozono per sanificare gli ambienti. Questo gas viene quindi prodotto all’interno del macchinario e diffuso nell’ambiente in quantità controllate e proporzionate ai metri quadri da coprire. L’azione ossidante dell’ozono agisce su funghi, batteri, virus, muffe e agenti patogeni. Ora probabilmente ti sorgeranno due domande.

Perché utilizzare un macchinario del genere quando si potrebbe semplicemente pulire con prodotti appositi? La risposta è che in realtà igienizzare le superfici non equivale a rimuovere tutti i batteri dall’ambiente. Per una pulizia davvero profonda e completa è necessario eliminare tutte le particelle potenzialmente patogene, da quelle nell’aria a quelle nascoste nei tessuti (tende, tappeti, divani) o negli angoli nascosti. Solo quando anche la qualità e l’umidità nell’aria saranno ripristinate si potrà dire di avere un ambiente davvero sanificato, e non semplicemente igienizzato nelle sue superfici.

I sanificatori a ozono hanno effetti collaterali o sono dannosi per la salute? Come abbiamo detto, l’unico principio chimico alla base di un sanificatore a ozono è dato dalla reazione chimica di questo gas blu a contatto con virus, batteri, funghi e muffe. Di base, quindi, non si tratta di un procedimento rischioso.

L’importante è utilizzare correttamente il sanificatore, seguendo alla lettera tutte le indicazioni del produttore. Il dispositivo va sempre utilizzato in ambienti vuoti e lasciato agire nelle tempistiche adeguate. Dopo il lasso di tempo indicato, sarà sufficiente lasciar arieggiare la stanza, che tornerà così abitabile.

L’ozono è potenzialmente rischioso se respirato in grandi quantità, con qualche effetto collaterale anche nelle inalazioni di minor conto. Parliamo, nello specifico, di difficoltà respiratorie, tosse e irritazione. L’ozono è pericoloso anche se inalato da persone con patologie pregresse come asma o infezioni polmonari e, in generale, respiratorie.

Tenuti presenti questi rischi, si tenga conto che, se utilizzati in modo adeguato, i sanificatori ad ozono non costituiscono di per sé un pericolo per la salute. Anzi! Il loro periodico utilizzo permette di vivere e lavorare in un ambiente salubre, in cui la qualità dell’aria non si ripercuote solo sul corpo ma anche sulla mente. È stato ormai provato che un luogo con aria pulita e sanificata favorisce notevolmente la concentrazione, riducendo anche tutti i sintomi di allergia nei confronti di acari, batteri e agenti patogeni.

Oltre alla sua azione antibatterica e antivirale, questo gas è inoltre anche un’ottima soluzione deodorante, per rimuovere gli odori non coprendoli ma agendo direttamente alla causa. Inoltre, la sua dispersione sotto forma gassosa ti permetterà di pulire a fondo anche suppellettili, mobili, tessuti e angoli difficili da raggiungere manualmente. Il risparmio, oltre che economico, è quindi anche nella fatica.

Come scegliere il miglior sanificatore ad ozono

Qual è il miglior sanificatore ad ozono in commercio? La risposta dipende dalle proprie esigenze. Se intendi acquistare uno di questi dispositivi, dovrai tener conto quindi dell’utilizzo che intendi farne. In tal senso, sappi che esistono sanificatori professionali da utilizzare per uffici, negozi, mense, ristoranti e altre attività, e sanificatori domestici per la pulizia della propria casa.

Vi sono poi dispositivi ancora più potenti, destinati alla sanificazione di industrie e grandi ambienti e il cui utilizzo è riservato a professionisti certificati. A distinguere questi diversi macchinari sono caratteristiche come la potenza e le tempistiche necessarie. Un fattore da considerare riguarda anche la durata della piastra che genera l’ozono, un indicatore della vita media del sanificatore. Da valutare anche altre caratteristiche, accessorie ma utili, che vedremo.

Potenza

L’ozono viene prodotto direttamente all’interno di questi dispositivi. Questo significa che più l’ambiente è grande, più il sanificatore dovrà essere in grado di produrre e immettere nell’ambiente ozono. La potenza di un dispositivo quindi si misura in milligrammi orari, e indica la quantità di gas emesso in un secondo.

Per un sanificatore ad uso domestico è sufficiente una potenza che vada dai 500 ai 700 mg/h. Per quelli professionali la potenza minima cresce fino ai 5000 mg/h, sempre tenendo conto delle dimensioni dell’ambiente da trattare.

Tempistiche

Le tempistiche di azione corrispondono al lasso di tempo in cui lasciar agire l’ozono all’interno di un ambiente chiuso senza la circolazione di persone o animali. Questi tempi dipendono naturalmente dalla quantità immessa e dalle dimensioni del luogo. Per questo motivo, è utile che il sanificatore abbia integrato un timer che ci avvisa quando è stato erogato ozono a sufficienza o quando la stanza è nuovamente pronta ad essere aperta.

Accessori

Funzionalità che possono facilitare l’utilizzo di un sanificatore a ozono sono ad esempio:

  • Telecomando per gestire a distanza la sessione di pulizia
  • Presenza di bocchettoni o tubi per indirizzare meglio l’ozono
  • Ruote e maniglie ergonomiche per il trasporto del sanificatore
  • Possibilità di ottenere, con un solo dispositivo, sia ozono in stato gassoso per la sanificazione sia acqua ozonizzata. Questa soluzione è un disinfettante efficace e al tempo stesso ecologico, che puoi utilizzare anche per pulire le superfici.

Migliori sanificatori ad ozono: la classifica

Ti presentiamo ora la nostra classifica con una serie di proposte di sanificatori a ozono per tutte le esigenze. In questa guida abbiamo incluso quelli più piccoli, destinati agli ambienti domestici o a spazi ridotti come armadi, veicoli, celle. Non mancano anche dispositivi più potenti, da utilizzare a livello professionale anche in spazi condivisi e più ampi come uffici, negozi, ristoranti, alberghi.

Sailnovo

Sailnovo

Con la sua potenza di 6000 mg/h, questo sanificatore a ozono è una buona soluzione professionale per igienizzare a fondo anche il proprio ufficio, negozio, ristorante o luogo di lavoro. Il dispositivo è infatti progettato per sanificare fino a un massimo di 300 mq.

Il timer si imposta con una semplice manovella, fino a un massimo di 180 minuti. Allo scadere del tempo, lasciar depositare l’ozono per 15/30 minuti, in base alle dimensioni della stanza e alle quantità riportate nelle tabelle del produttore. Pratico da trasportare e semplice da utilizzare, è ottimo anche per un utilizzo domestico.


SANIFICATORE OZONO CERTIFICATO CNR

SANIFICATORE OZONO CERTIFICATO CNR

Questo sanificatore a ozono progettato in Italia si presenta con certificazione CE e test di validità CNR, con una durata della piastra garantita a 6000 ore di utilizzo. La potenza del dispositivo si attesta sui 6000 mg/h, e permette di sanificare 100 mq in circa 70 minuti. Il massimo della metratura coperta dal sanificatore è di 200 mq, il che lo rende adattissimo anche a un utilizzo professionale in bar, bagni pubblici, locali aperti, uffici e ambienti più spaziosi.


Nobebird

Nobebird

Se hai bisogno di un macchinario per sanificare ambienti estremamente ampi o contaminati, come grandi fabbriche, capannoni o industrie, avrai bisogno di un dispositivo con una potenza superiore alla media. Proprio come questo sanificatore, con una potenza di ben 28000 mg/h, raggiungendo tranquillamente 300 mq di spazio.

Un altro prezioso vantaggio di questo prodotto è la sua capacità di produrre, oltre al getto di ozono in stato gassoso, anche acqua ozonizzata. Raccolto in un contenitore, questo liquido può essere utilizzato per la disinfezione quotidiana di superfici, oggetti e alimenti.


QUARED Ozonizzatore

QUARED Ozonizzatore

Un dispositivo piccolo e facile da trasportare, del peso di appena 2 kg, capace però di sanificare fino a 300 mq di spazio. Questo sanificatore emette fino a 10000 g di ozono all’ora, con un timer massimo di 120 minuti da impostare in base alla grandezza dell’ambiente.

Un dispositivo compatto ma efficace, per rimuovere facilmente anche gli odori di fumo, animali o tubature. Le sue dimensioni lo rendono ideale anche per sanificare la propria macchina e rimuovere germi e batteri nella tappezzeria e nei sedili.


POLAME

POLAME

Un sanificatore multifunzione e con display Led, facile da utilizzare per tutte le evenienze.

Partiamo dalla sua funzione primaria. Come sanificatore, questo dispositivo emette ozono sufficiente per coprire 50 mq, ed è quindi utile solo per un uso casalingo. Il suo primo vantaggio è di avere due funzioni: la modalità automatica, regolabile in 3 livelli, ti permette di tenere acceso il dispositivo anche con le persone dentro la stanza, per mantenere la freschezza dell’aria.

Il rumore massimo raggiunto è di 20 dB, ed è quindi utilizzabile anche di notte. La funzione manuale invece emette un getto più forte, da utilizzare solo senza persone nella stanza.


DONGQIMI

DONGQIMI

Sanificatore pratico, con potenza di 10000 mg/h. Si distingue perché dotato anche di un pratico indicatore del tasso di umidità. Il risultato della sanificazione infatti funziona meglio quando l’aria è più secca, e questo ti permette anche di regolare meglio la potenza di emissione dell’ozono.

Timer a 120 minuti, da impostare con la manovella frontale. Potente funzione deodorante ionizzante, per rimuovere in modo efficace e agendo alla causa cattivi odori di fumo, animali, cibo e altri prodotti.


MVPOWER

MVPOWER

Con una potenza di 5000 mg/h, questo sanificatore ad ozono è in grado di disinfettare, rimuovere gli odori e agire contro batteri, virus e altri agenti patogeni nel raggio di 90 mq. Il tutto, con un’alta efficienza di risparmio energetico, con consumo di energia ridotto a 65 W.

Ideale quindi sia per le stanze della casa sia per ambienti più piccoli, dagli uffici ai negozi alle stanze di albergo. Utile anche per sanificare veicoli e garage. È possibile impostare il timer fino a un massimo di 120 minuti, assicurandosi di lasciare la stanza sgombra durante l’immissione e di lasciarla arieggiare per almeno un’ora dopo l’utilizzo.


Mini generatore di ozono portatile

Mini generatore di ozono portatile

Mini generatore di ozono dal design curato ed essenziale. Piccolo e facile da trasportare, ha un’emissione ridotta di 60 mg/h ed è quindi progettato per gli spazi chiusi più piccoli come frigoriferi, armadi, cabine, bagni, scatole per la biancheria o i vestiti. Efficace per disinfettare le superfici, purificare l’aria e rimuovere gli odori sgradevoli.

Garantiti anche risparmio energetico, basso consumo ed emissione silenziosa. Batteria integrata ricaricabile con presa USB. Con il tasto è possibile impostare due modalità di emissione: una automatica che parte per 20 minuti ogni 6 ore, fino all’esaurimento della batteria. La seconda dura 40 minuti e poi spegne automaticamente il sanificatore.


Generatore di ozono digitale

Generatore di ozono digitale

Sanificatore a ozono pratico e leggero, pensato per un utilizzo domestico e dotato di fori sul retro, da appendere sul muro e attivare in caso di bisogno. Il funzionamento è regolato, attraverso un timer digitale, con 6 programmi preimpostati, dai 5 ai 30 minuti.

Il dispositivo comprende anche una funzione per produrre acqua ozonizzata, da utilizzare per disinfettare frutta e verdura, stoviglie, giocattoli dei bambini o altri oggetti. Dotato quindi di due tubi di uscita dell’ozono, uno per l’aria e uno per l’acqua, e due pietre di diffusione dell’ozono. Potenza di 600 mg/h.


COVVY Generatore commerciale dell’ozono

COVVY

Chiudiamo con un generatore di ozono adatto sia agli ambienti della casa sia a quelli professionali, dagli uffici ai negozi. Design facile da trasportare, con robusto corpo in metallo, piedini in gomma antiscivolo e potenza di 3500 mg/h. Timer regolabile massimo a 120 minuti.

Si suggerisce però un utilizzo ridotto e frequente, due volte alla settimana e per un tempo medio massimo di 60 minuti. Lasciar arieggiare la stanza per un’ora dopo l’utilizzo. Questo sanificatore, oltre alla sua azione biocida e disinfettante, agisce come un ottimo purificatore dell’aria, antiodore e antimuffa.


Come funziona un sanificatore ad ozono

L’ozono è un gas blu che si trova in grandi quantità nell’atmosfera. Le sue particelle sono in grado di agire contro elevato numero di agenti patogeni. In particolare, la sua azione si rivela efficace contro batteri Gram-positivi e non sporigeni, fra i quali rientrano anche i più comuni Streptococco, Eschirichia Coli e Legionella.

Oltre a questi batteri, l’ozono ha un’ottima capacità di sanificazione anche contro muffe, funghi e insetti. Per quanto riguarda i virus, l’ozono ha un’azione inattivante, che ne impedisce i meccanismi di riproduzione nel suo livello primario di invasione cellulare.

La semplice immissione controllata di ozono in un ambiente chiuso, nelle giuste proporzioni e per il giusto lasso di tempo, permette quindi di sanificare superfici e aria da questi agenti patogeni. Il risultato al termine della sessione è quello di un ambiente disinfettato e caratterizzato dal classico profumo di pulito quasi pungente che si avverte dopo una giornata di pioggia.

Dove e quando utilizzare un sanificatore ad ozono

Ora che abbiamo visto quali sono i migliori sanificatori ad ozono, vediamo in quale occasione è necessario utilizzarne uno. Un sanificatore ad ozono è quindi un alleato preziosissimo ogni volta che si intende sterilizzare un ambiente purificandone anche l’aria. L’azione del gas favorisce anche la decomposizione della formaldeide, la deodorizzazione e la prevenzione dalla formazione di muffa. Questo significa che puoi utilizzarlo sia per completare le tue pulizie domestiche in casa sia per purificare ambienti difficili da trattare manualmente, come auto, camper, armadi, garage, cabine.

I sanificatori sono utilizzatissimi anche in campo professionale, per rendere agibili e perfettamente sicuri anche ambienti aperti al pubblico o condivisi come uffici, negozi, palestre, bagni pubblici, mense, camere di albergo, ristoranti, bar e così via. Una buona soluzione anche per mezzi pubblici.

Infine, i dispositivi a immissione di ozono sono ideali per prolungare la conservazione dei cibi nei siti di stoccaggio, delle celle frigorifere e dei magazzini, con un’azione addirittura preventiva nella formazione di funghi e muffe. Il tutto, con una soluzione non inquinante e perfettamente ecologica. L’ozono, infatti, si decompone naturalmente in ossigeno una volta esaurita la sua funzione ossidativa.

Differenza tra sanificatore ad ozono e purificatore d’aria

Anche se il loro scopo è in parte comune, un sanificatore a ozono è uno strumento più completo rispetto a un purificatore d’aria. Questi ultimi infatti si limitano a catturare, mediante degli appositi filtri, impurità, sporcizia e agenti patogeni nell’aria. Il risultato è quello di un ambiente profumato, nel quale però continuano a sopravvivere batteri e germi.

Il sanificatore invece, come abbiamo visto, agisce direttamente sulle cause che rendono un ambiente impuro e sporco. Utilizzando questo tipo di dispositivi si purifica l’aria eliminandone anche gli odori, ma al contempo si interviene su tutti quei batteri, virus, insetti, muffe e quant’altro che infettano l’ambiente.

Un sanificatore è più efficiente anche in termini di manutenzione. Il purificatore d’aria infatti cattura al suo interno i batteri, e questo richiede un ricambio frequente e periodico del filtro all’interno del quale rimangono annidati questi germi. Un dispositivo capace di emettere ozono invece ha una vita programmata di migliaia di ore e non richiede ricambi. L’ozono viene prodotto in situ dal macchinario, e non sono quindi richieste nemmeno ricariche o altri prodotti.

Come usare correttamente un sanificatore ad ozono

Come ti abbiamo già detto, è fondamentale utilizzare in modo corretto un sanificatore a ozono per evitare i rischi connessi all’inalazione del gas. Questo significa che le emissioni devono essere controllate:

  • Nelle quantità e nel tempo, in proporzione agli spazi interessati e alle indicazioni fornite nei manuali dei produttori di sanificatori. Un parametro generico da considerare è la capacità dell’ozono di disinfettare, con una temperatura di 20°, 10 mq di aria con l’emissione di appena 1 g/h di gas per 30 minuti.
  • Quando il sanificatore è in azione è obbligatorio lasciare l’ambiente sgombro da persone o animali domestici.
  • Dopo il trattamento, lasciar arieggiare completamente la stanza per un tempo minimo di 30 minuti, anche se in molti casi questo potrebbe richiedere anche un’ora.
  • Se non sei sicuro delle quantità di ozono necessarie, comincia impostando il timer del sanificatore a 10 minuti, valutando poi di volta in volta le variazioni necessarie.

banner per shortcode tg pricecut

Lascia un commento

Qui si risparmia

Unisciti al nostro canale Telegram per ricevere codici sconto e offerte per i tuoi acquisti. Ci sono già + di 50.000 che risparmiano con noi ogni giorno.